Movimento Azzurro

A Modica la Giornata della custodia del Creato

il 2 e 3 settembre

Il "Tempo del Creato", dal 1° Settembre (giornata della Custodia del Creato) al 4 Ottobre (festa di San Francesco), è un periodo speciale nei calendari liturgici in un numero crescente di Chiese in Europa e in questo lasso di tempo, un po' ovunque nel mondo si organizzano incontri per la sensibilizzazione al rispetto del creato.

Modica ha scelto di celebrare la Giornata della Custodia del Creato il 2 e 3 settembre prossimi con una serie di iniziative diverse, ma complementari che ci daranno un’occasione per rafforzare il comune impegno a salvaguardare la vita, rispettando l’ambiente e la natura. L'ecosezione Cava Ispica del Movimento Azzurro, che è l'organizzatrice dell'evento "Viaggiatori sulla Terra di Dio", è nota sul territorio per il suo impegno nel risvegliare la responsabilità che tutti dobbiamo sentire nei confronti dell'ambiente e degli altri esseri umani.

Ricorderete la Marcia per il Clima del 28 novembre 2015, il Convegno "Laudato sì", il flash mob a Sampieri per sensibilizzare sul tema delle trivellazioni, le giornate dell'Earth Day, l'ultima il 22 Aprile scorso vissuta in due appuntamenti diversi: al mattino con dei ragazzini di scuola media e alla sera con lo spettacolo “Come il Titanic". Viaggiatori sulla Terra di Dio è un evento dedicato a tutti, grandi e piccoli, credenti e non perché proteggere e salvaguardare la terra, l’acqua e le altre componenti del mondo naturale non può essere compito solo di una parte della società, ma deve essere un impegno per tutti.

Questi gli appuntamenti: Sabato 2 Settembre ore 18:00 Auditorium P. Floridia, Modica: Convegno Viaggiatori sulla Terra di Dio. Domenica 3 Settembre ore 9:30 escursione a Cava Ispica. Ore 18:00 – Presso l’Anfiteatro del Parco di San Giuseppe ‘u Timpuni: Santa Messa ore 19:30 - Pellegrinaggio breve a S. Giacomo alla Fiumara: esperienza di preghiera nel silenzio; ore 21:00 – sulla scalinata del Duomo di San Pietro : “Il Viaggio universale: dialogo interreligioso” sulle note di Gianni Amore Duo.