Tradizione

Monterosso Almo, tanti turisti alla sagra del pane

Per i festeggiamenti di San Giovanni Battista

Successo di presenze, domenica sera, per l’edizione 2017 della Sagra del pane e dei sapori monterossani inserita nel contesto delle celebrazioni in onore di San Giovanni Battista, patrono e protettore del centro montano ibleo.

In parecchi hanno voluto essere presenti prima alla sfilata del corpo bandistico “Città di Monterosso Almo” poi a quella dei vespisti di Comiso che hanno dato il via alla contestuale apertura dei mercatini artigianali e quindi alla preparazione di oltre mille chili di pane casereccio di varie pezzature condito con olio, origano oltre al classico pomodoro secco, vale a dire “u capuliatu”. E’ stato anche possibile degustare il pane fritto con l’uovo, la pizza “bianca”, i cannoli conditi con ricotta locale e le gustosissime crispelle monterossane. Il tutto bagnato da un buon vino rosso locale. Molto appezzata pure la pasta casereccia con le lenticchie cucinata da esperti cuochi secondo le vecchie ricette contadine.

Negli altri stand sono stati esposti prodotti locali come il miele, l’origano, la marmellata di mele cotogne ed altri preparati enogastronomici. La manifestazione è stata anche caratterizzata da momenti di intrattenimento. Sempre in piazza, infatti, si è tenuto il concerto sinfonico diretto dal maestro Umberto Terranova mentre subito dopo è andato in scena lo spettacolo di cabaret con l’esibizione de “I falsi d’autore”. Intanto, oggi, anche a Monterosso Almo, sarà celebrata la solennità del martirio del santo precursore. Alle 8,30 ci sarà una celebrazione eucaristica mentre alle 20 si terrà la santa messa presieduta da mons. Salvatore Burrafato.

Alle 21,30, nel cuore del centro montano, si terranno i giochi in piazza. Mercoledì 30 agosto, invece, ci sarà la giornata vocazionale. Alle 20 la celebrazione eucaristica presieduta dai novelli sacerdoti don Filippo Bella e don Fabio Stracquadaini. Alle 21,30, in piazza San Giovanni, curata dall’amministrazione comunale, si terrà la terza tappa della 27esima edizione di Miss Beauty Award. “Giovanni il Battista – afferma l’arciprete don Marco Diara – si presenta a noi come annunciatore di un lieto messaggio di salvezza, portatore di una notizia che riempie il cuore di gioia: Dio Padre è grande nell’amore, ha un cuore grande e si è manifestato in Gesù, il Cristo, l’Agnello di Dio che prende su di sé e toglie il peccato del mondo”.