Calcio

Modica Calcio batte Rinascita Netina

Tre gol per la squadra modicana

Un bel Modica soprattutto nella prima frazione di gioco, batte facilmente la Rinascita Netina e mette una seria ipoteca sul passaggio del primo turno di Coppa Italia.

Nonostante il gran caldo e le assenze per infortunio di Iurato e per squalifica di Cassibba, Blandino e Livia la formazione rossoblù (oggi in maglia azzurra) ha meritato ampiamente il successo contro la formazione di Tringali apparsa in ritardo di condizione e con una formazione. L'undici della Contea prende subito in mano le redini del gioco e dopo una prima fase di studio si rende pericolosa sotto la porta netina. Al 11', infatti, Sammito serve in verticale Noukri che in area avversaria aggancia la sfera la mette a terra e tira in porta con Modica che ribatte a mano aperta in tuffo.

Al 15' servizio di Incardona per Pitino che va al cross per Adamo, Modica esce in uscita alta, anticipa l'attaccante modicano, la sfera arriva a Galfo che tira a botta sicura, ma lo stesso Modica con un guizzo felino riesce a deviare in angolo. È il preludio al gol che arriva al 17', Incardona batte un corner dalla destra Adamo appostato sul primo palo anticipa tutti e di testa batte imparabilmente Modica (nella foto). La Rinascita Netina “sbanda” e il Modica cerca il colpo del ko. Al 28' Sarta dalla sinistra crossa per l'incornata di Adamo con palla che esce di un soffio sul palo alla sinistra del portiere. Al 34' arriva il raddoppio rossoblù. Buscema sulla trequarti riprende un rinvio della difesa netina e scodella in area, dove Modica in uscita si fa scappare dalle mani la sfera che lentamente finisce in rete.

Il Modica forte del doppio vantaggio gestiste agevolmente il resto della prima frazione senza correre rischi e va al riposo meritatamente avanti. Nella ripresa il caldo si fa sentire al “PalaTucci”. Tringali sposta più avanti il baricentro del gioco della sua squadra e al 47' raccoglie i frutti. Basile appena entrato si libera sulla destra entra in area e stretto da due difensori avversari finisce a terra. L'arbitro assegna il calcio di rigore che Matteo Fusca trasforma con freddezza. Al 72ì angolo di Incardona respinto da Nastasi, la sfera arriva al limite, dove Galfo ben appostato lascia partire un destro insidioso che Modica devia con bravura in angolo. Al 83' Adamo sfrutta una indecisione di Modica e va al tiro con l'estremo difensore che si fa perdonare deviando in angolo con un intervento in tuffo.

Al 85' Rinascita Netina vicino al pareggio. Disimpegno con i piedi errato di Falco che consegna la sfera tra i piedi di Cutrali che avanza e da posizione decentrata tira in porta con palla fuori di un niente. Al 94' arriva il gol che mette in cassaforte la qualificazione dei “Tigrotti”. Lancio millimetrico di Pitino che vede il movimento di Adamo che elude il fuorigioco entra in area e batte facilmente Modica. Al fischio finale i rossoblù possono festeggiare il primo successo ufficiale della stagione. Domenica il return match a Modica con i rossoblù che partono con i favori del pronostico per il passaggio del turno. A fine gara il tecnico del Modica Franco Rappocciolo è molto soddisfatto della prestazione della sua squadra.

“Abbiamo disputato una buona gara soprattutto nel primo tempo – dichiara il tecnico del Modica – il caldo e un calo di tensione nel secondo tempo ci hanno fatto un po' allungare ma ad agosto ci può anche stare. Tutto sommato credo di aver meritato il successo che ci mette in posizione ideale per il ritorno, ma dobbiamo evitare certi errori che in futuro si potrebbero pagare. Sono contento perchè la squadra mi segue e in campo vedo massima disponibilità nel lottare. Nel complesso – conclude – abbiamo dimostrato di essere sulla buona strada e possiamo ancora migliorare tanto quando avremo tutti a disposizione e la condizione fisica sarà migliorata”.