Disabilità

Scicli, Ignazio Drago selezionato per il progetto Wow

Viaggerà a bordo del catamarano Lo spirito di Stella

Lo sciclitano Ignazio Drago parteciperà al progetto sociale “Wow – Wheels on Waves”, promosso dall’associazione per disabili "Lo Spirito di Stella Onlus " per far conoscere dagli Stati Uniti all'Europa la Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con Disabilità.

Si tratta di un progetto che ha lo scopo di promuovere il rispetto dei diritti delle persone disabili nel mondo, attraversando l'oceano con il catamarano "Lo Spirito di Stella", il primo completamente accessibile alle persone disabili e trasferendo da Miami a Roma, dal Segretario Generale dell'ONU a Papa Francesco, la suddetta Convenzione. La traversata prevede 19 tratte da Miami a Venezia con altrettanti equipaggi che si alterneranno a bordo, rappresentativi del mondo e delle sue diversità. Il viaggio iniziato con il ritiro dalle mani del Segretario Generale ONU della Convenzione lo scorso mese di maggio terminerà a Venezia ad ottobre. A settembre si terrà la tappa a Roma per la consegna della Convenzione al Papa e poi si proseguirà circumnavigando l'Italia.

“Tempo fa ho partecipato alla selezione per questo progetto sociale – commenta Drago – promosso da un’associazione per disabili e non immaginavo di poter essere selezionato. Nei giorni scorsi ho avuto la conferma che potrò partecipare ad una di queste tappe e precisamente la Roma-Napoli-Messina in programma dal 7 al 15 settembre. Per me è una bellissima opportunità sia per il valore sociale e mediatico del progetto, sia per mettermi alla prova e cercare di superare sempre più i limiti dovuti alla mia disabilità”. Ignazio Drago, ex sportivo amatoriale, è rimasto paralizzato per una banale caduta in mountain-bike avvenuta nel 2004.

Da allora è costretto a muoversi in carrozzina. E’ un ingegnere civile libero professionista ( progettista di diverse costruzioni) ed insegna Tecnologia nella scuola secondaria di primo grado ”G.Dantoni” a Scicli. E’ sposato ed è padre di tre figlie. Nel 2015 ha fatto un corso di vela ed è un tesserato FIV – Scuola Vela Paralimpica presso Marsa A 'Rillay YC al porto di Marina di Ragusa.