Auto

Auto pregiate per l'Autogiro di Ragusa

Dal 7 al 10 settembre

Ci sarà la Lr7 Bornino del 1929, carrozzata dalla Rosengart o la Lancia Augusta Berlina del 1935. Insomma, arriveranno veri e propri pezzi pregiati delle quattroruote d’antan ad animare la ventiduesima edizione dell’Autogiro della provincia di Ragusa in programma dal 7 al 10 settembre.

La kermesse motoristica, promossa dal Veteran Car Club Ibleo, ha già fatto registrare il sold out per quanto riguarda la disponibilità alberghiera. Come sempre, il direttivo del Vcci, presieduto da Antonino Provenzale, si è speso con un unico obiettivo, fare in modo che la manifestazione di regolarità classica possa sempre di più proporsi come un insostituibile punto di riferimento per tutti gli appassionati che, in questo periodo dell’anno, si trovano in Sicilia e intendono partecipare ad appuntamenti di richiamo come questo. L’Autogiro, così come era già accaduto l’anno scorso, si terrà su quattro giornate e quindi avrà un respiro molto più ampio.

I partecipanti, tra l’altro, avranno modo di visitare alcune zone dell’entroterra ibleo oltre alle aree montane. Immancabile, poi, la visita nel quartiere barocco di Ibla così come la puntata lungo la costa con una tappa alla casa di Montalbano. E’, inoltre, prevista una commemorazione al monumento di Gigi Olivari, nel Modicano, con la contestuale visita della città della Contea. L’accoglienza e la permanenza dei partecipanti all’hotel Mediterraneo Palace di via Roma a Ragusa. Il programma dettagliato sarà comunicato nei prossimi giorni.

Lo staff del Veteran è comunque già al lavoro per fare in modo che possa trattarsi di un’altra edizione indimenticabile dell’Autogiro sulla falsa riga di quanto già accaduto nei precedenti anni. Lo testimonia il numero delle presenze già registrato un mese prima dell’evento su quattro ruote.