Dimagrire

La dieta Push Up

Due le fasi

Se si vuole perdere peso in poco tempo si può seguire la “Dieta Push Up”. Si tratta di una dieta che prevede due fasi.

La prima dura appena tre giorni ed è di disintossicazione, così da eliminare tossine, liquidi in eccesso e depurare l’organismo, la seconda dura quattro settimane ed è rimodellante, allo scopo di eliminare anche il grasso più ostinato. Le due fasi possono essere seguite insieme, una dietro l’altra, o separatamente ed individualmente: chi segue la prima fase non per forza deve seguire anche la seconda. In definitiva, la “Dieta Push Up” è più efficace e raggiunge risultati più concreti, soddisfacenti e duraturi in chi la segue solo se vengono completate le due fasi del programma.

Le due fasi durano un mese e si possono perdere fino a 5 chili. La prima fase del programma è depurativa e disintossicante, prevede un consumo abbondante di elementi liquidi, come spremute, minestre e centrifugati, poche proteine ed un consumo limitato di cereali integrali, che in chi li consuma aiutano a spegnere il senso di fame e donare, anzi, un senso di sazietà, non appesantiscono la digestione e stimolano la produzione di serotonina, che favorisce serenità, buonumore e benessere psichico, aspetti da non sottovalutare e mantenere anzi elevati se ci si pone come obiettivo la perdita di peso.

Durante la seconda fase della dieta si rassoda il fisico seguendo un'alimentazione ricca di proteine ma povera di carboidrati. Questa fase va seguita per non più di quattro settimane, la durata è categorica, ed aiuta a perdere fino ad un massimo di cinque chili.

PRIMO GIORNO: Appena sveglia: un grosso bicchiere di acqua oligominerale a temperatura ambiente, aromatizzata con il succo di mezzo limone fresco. Dopo mezz'ora: una tazza di té verde con un cucchiaino di miele; 40 g di cereali integrali o fiocchi di avena; una tazza di latte di avena o di soia. A metà mattina: un centrifugato di frutta preparato con una mela, una pera, mezzo mango e 1 pompelmo. Pranzo: 100 g di riso integrale lessato; 100 g di pesce alla griglia; 3 fette di ananas fresco. Metà pomeriggio: tisana di malva; uno yogurt magro con 100 g di frutti di bosco. Cena: passato di verdure (senza legumi); 100 g di petto di fesa di tacchino cucinato ai ferri; zucchine alla griglia insaporite con erba cipollina. Dopo cena: una tazza di latte (anche di soia o di avena). SECONDO GIORNO: Appena sveglia: un grosso bicchiere di acqua oligominerale a temperatura ambiente; aromatizzata con il succo di mezzo limone fresco. Dopo mezz'ora: una tazza di té verde; 3 fette biscottate integrali con un velo di miele; una mela. Meta mattina: un centrifugato di verdura fresca con 2 pomodori, 2 carote, un cetriolo, 2 gambi di sedano, succo di limone. Pranzo: 100 g di riso integrale lessato; insalata con 40 g di cubetti di quartirolo (o tofu); una mela o 3 fette di ananas fresco. Metà pomeriggio: tisana al finocchio; uno yogurt magro con una pera a fettine. Cena: passato di verdure (senza legumi); 100 g di petto di pollo al vapore o alla piastra; pomodori in insalata insaporiti con un trito di prezzemolo. TERZO GIORNO:Appena sveglia: un grosso bicchiere di acqua oligominerale a temperatura ambiente, aromatizzata con il succo di mezzo limone fresco. Dopo mezz'ora: una tazza di té verde; un panino integrale (40 g) con un velo di marmellata; 2 kiwi. A metà mattina: un centrifugato di verdura fresca con 2 pomodori, 2 carote, un cetriolo, 2 gambi di sedano, succo di limone. A pranzo: 100 g di riso integrale lessato, insalata di lattuga con 40 g di prosciutto cotto a cubetti, 3 fette di ananas fresco. Metà pomeriggio: tisana di tarassaco, uno yogurt magro con un kiwi. Cena: passato di verdure ( senza legumi), 100 g di petto di pollo alla piastra con aromi, un piccolo panino integrale, spinaci al vapore. Dopo cena: una tazza di latte( anche di soia o d’avena).