Meteo

Caldo: si attenua da venerdì e torna a Ferragosto

I consigli del Ministero

L’ondata di caldo sahariano, arrivata in Italia con l’anticiclone africano Lucifero, continuerà a fare registrare temperature record con picchi di 40 gradi fino a venerdì in molte regioni centro – meridionali.

Al nord i temporali degli ultimi giorni hanno fatto registrare un calo delle temperature mentre al Sud e in Sicilia subiranno una diminuzione a partire da venerdì anche se si manterranno sempre nella media stagionale. Per affrontare il caldo il Ministero della Salute ha diramato alcuni consigli soprattutto per gli anziani che rischiano più facilmente la disidratazione perché sentono meno la sete o, in caso di demenza e Parkinson, non riescono a comunicarla o a procurarsi da bere. Il rischio aumenta nei casi in cui si soffre di patologie croniche cardiovascolari, respiratorie, diabete e insufficienza renale, poiché si può andare incontro ad un rapido peggioramento delle condizioni di salute.

È bene quindi prestare attenzione alla comparsa di sintomi quali confusione mentale, sonnolenza, debolezza marcata e aumento della temperatura corporea. Per evitare rischi bisogna bere almeno un litro e mezzo di acqua fresca al giorno, circa otto bicchieri, limitando bevande gassate, alcoliche e caffè. Da evitare le bibite ghiacciate, che danno una falsa sensazione di sollievo e rischiano di creare congestioni. A tavola, privilegiare una dieta di carni bianche o pesce, latticini freschi e primi piatti leggeri. Da evitare gli alimenti elaborati, piccanti o fritti.

È consigliabile assumere almeno cinque porzioni di frutta e verdura al giorno, che aiutano a combattere la disidratazione. Meglio non uscire nelle ore più calde, dalle 11:00 alle 18:00, e fare i lavori domestici nelle prime ore del mattino o nel tardo pomeriggio. Indossare vestiti di cotone o lino, chiari, non aderenti e, quando si esce, un cappello. In assenza di aria condizionata o ventilatore, arieggiare gli ambienti durante le ore più fresche e oscurarli con tende o tapparelle. Se si ha un condizionatore, evitare di regolarlo a valori troppo bassi rispetto alla temperatura esterna. L'ideale è mantenere l'ambiente domestico sui 24-26°C.

Importante è non isolarsi e mantenere durante il giorno un contatto, anche telefonico, con un familiare, un vicino o un amico. Tutti consigli che possono tornare utili anche a Ferragosto considerato che le temperature, soprattutto in Sicilia, dovrebbero aumentare con picchi di oltre i 40 gradi.