Salute

Caldo per cani e gatti: ecco come proteggerli

Non farli uscire nelle ore calde

Cani e gatti soffrono il caldo come gli uomini, anzi forse di più perché non sudano e quindi non possono disperdere calore, come facciamo noi. Se non ansimando. Sia i cani che i gatti, inoltre, rischiano colpi di calore e di sole.

Soprattutto gli animali anziani, o con malattie respiratorie o circolatorie. Per questo potrebbe essere utile il documento del ministero della Salute sul caldo e la salute degli animali d'affezione. Con il caldo bisogna considerare gli animali alla pari degli anziani e quindi non bisogna farli uscire nelle ore più calde, ma solo al mattino presto e di sera. Poi bisogna evitare le lunghe passeggiate, le corse, i giochi di movimento. Inoltre è bene bagnarli, anche con delle pezze umide, sulla testa per esempio. E' molto importante anche evitare bruschi sbalzi di temperatura tra l'esterno e automobili o appartamenti con aria condizionata tenuta bassa, per evitare forme respiratorie.

La temperatura dovrebbe aggirarsi sui 24-25 gradi, non meno. E magari fare una pausa di decompressione in entrata e uscita, per evitare lo sbalzo molto brusco.