LIbri

LicatAutori: la rassegna libri di Francesco Pira

Da venerdì 4 agosto

“Volontariato culturale al servizio della città, per chi risiede e per chi è in vacanza”. Così Francesco Pira l’ideatore e conduttore della rassegna “LicatAutori 2017” la definisce.

Nata anni fa da un’idea del sociologo e giornalista licatese ritorna anche quest’anno, dopo un anno di pausa, grazie al sostegno del Vice Sindaco ed Assessore alla Cultura, Daniele Vecchio che l’ha voluta inserire nel programma dell’Estate Licatese. Sempre di venerdì domani 4 agosto, l’11 e il 18 le tre serate-evento vedranno la presenza di autori di romanzi e libri di poesie che vengono da varie parti d’Italia (Roma, Milano, Palermo, Ragusa, Catania, Caltanissetta) e che vede la presenza anche di scrittori locali giovani.

La location è il suggestivo Chiostro del Carmine in corso Roma, in pieno centro storico. Da domani si parte con il massimo dell’impegno e con tanta voglia di soddisfare il pubblico che è stato sempre numeroso nelle precedenti manifestazioni. “Sono tanti e tutti bravi gli autori coinvolti – ha spiegato l’ideatore e conduttore delle tre serate Francesco Pira docente di comunicazione all’Università di Messina – alcuni giovani ma interessanti. Ci sono graditi ritorni e sorprese. Continua la collaborazione felice con l’attrice Daniela Mulè che leggerà e interpreterà i brani dei libri, con il poeta Lorenzo Peritore.

Quest’anno per la prima volta ci saranno graditissimi interventi artistici del cantautore di Campobello di Licata, Cesare Lo Leggio che si esibirà insieme al tastierista dei QuelkedCesare, Pierangelo Carvello. Voglio precisare che tutti noi lavoriamo a titolo assolutamente gratuito per garantire un momento di confronto culturale tanto atteso dalla città”. Da domani alle 21, quindi, riparte la rassegna che negli anni passati ha ottenuto ampi consensi. Nata come “Autori in Piazzetta” anni fa nella piazza San Girolamo si è poi trasformata in LicatAutori spostandosi in varie location: il Chiostro della Badia, la Villa Comunale Regina Elena ed adesso il Chiostro del Carmine.

L’amministrazione comunale con in testa il sindaco Angelo Cambiano e il Vice Sindaco ed Assessore alla Cultura, Daniele Vecchio, ha voluto confermare questo impegno culturale a cui tutti gli anni assistono molti licatesi che vivono in altre regioni o all’estero ma che è molto gradita dagli turisti in vacanza. “Parleremo –conclude Francesco Pira – di Sicilia, di donne, violenza, arte, creatività. E lo faremo con autori prestigiosi in una sorta di salotto letterario allestito all’interno del Chiostro del Carmine”.

Nella prima serata il 4 agosto si confronteranno lo scrittore romano ma di origine palermitana Carlo Barbieri con il suo giallo “La difesa del bufalo”, lo storico Gino Pantaleone con un saggio su Michele Pantaleone e Leonardo Sciascia e la docente Cinzia Nazzareno al suo secondo romanzo “Lo Scarabocchio” su un tema molto delicato.