Musica

Echoes in concerto a Kaukana

Mercoledì sera al Parco Archeologico

Sono trascorsi ben 7 anni dalla loro prima uscita ufficiale. Allora fu il Golden Hall di Vittoria ad aprire il sipario alla Tribute band “ipparina” dei Pink Floyd, gli Echoes. Da quel 5 gennaio 2009, i ragazzi (allora sedicenni) hanno trovato porte spalancate ai loro concerti, scegliendo luoghi suggestivi, per nulla comuni e mai banali.

Luoghi che hanno mixato musica, cultura e territorio permettendo agli Echoes di entrare a far parte della dimensione di “musica di nicchia”. Lo meritano anche per la passione che mettono in ogni concerto, in ogni prova, in ogni momento dedicato ai loro idoli: i Pink Floyd. Nasce così l’idea di mettere su un Band capace di ripercorrere lo orme dei monumentali David Gilmour e Roger Waters. Tutti liceali con la passione per la musica, dei Pink in particolare. A 16 anni decidono di formare una Tribute Band senza nessuna scommessa e senza alcuna pretesa. Soluzione azzeccata.

In poco tempo da tre componenti si passa a sei, e la formula comincia a funzionare. Anno dopo anno gli Echoes si fanno conoscere ed apprezzare da chi di musica ne mastica. Ad un anno esatto dalla loro ultima uscita ufficiale in terra iblea, mercoledì 2 agosto 2017 alle 21:00, gli Echoes tornano a suonare in un’altra location che richiama le componenti della storia iblea: il Parco Archeologico di Kaukana, ad un chilometro da Punta Secca. La band è formata da: Francesco Cataldo - basso / voce; Salvatore Battaglia -tastiere / voce; Giovanni Invincibile – chitarre; Marzia Incardona - cori / voce; Alessandro Salerno – batteria; Alessandro Vacirca – sax.