Comune

Vittoria, approvata variante al Piano Regolatore

Il sindaco Moscato: risultato storico

Il civico consesso di Vittoria, nel corso della seduta di giovedì scorso, ha approvato la variante dello schema di massima del piano regolatore generale. L'atto è stato presentato dal sindaco Giovanni Moscato e dell'assessore ai Lavori Pubblici Paolo Nicastro.

"Si tratta di un risultato storico – commenta il primo cittadino – per la città. In 12 mesi abbiamo fatto quello che i nostri predecessori in 10 anni non sono riusciti a fare: approvazione del regolamento del Mercato Ortofrutticolo, avvio della raccolta differenziata, approvazione dello schema di massima del piano regolatore. Mentre gli altri chiacchierano noi lavoriamo e otteniamo risultati straordinari. Lo schema di massima darà finalmente una prospettiva a Vittoria e a Scoglitti e racchiude in sé una visione di città.

Nei decenni scorsi – senza una visione dello sviluppo della città – la vecchia politica ha devastato il nostro territorio con un abusivismo edilizio sfrenato e scelte folli che hanno mortificato le nostre bellezze naturali. Adesso abbiamo approvato uno strumento che ha una visione e che punta sullo sviluppo turistico e su una armonica concezione di città con particolare attenzione alla tutela ambientale. Ringrazio la maggioranza consiliare che è rimasta in aula per discutere e votare questo strumento importantissimo che Vittoria attendeva da anni: la politica è responsabilità e il civico consesso ha dimostrato di avere il coraggio di assumersi grandi responsabilità nei confronti della città.

Avevamo preso precisi impegni in campagna elettorale e li abbiamo mantenuti. Le polemiche sterili degli ultimi anni e ultimi mesi su questo importante atto non ci interessano l'unica cosa certa è che noi abbiamo dotato la città di questo strumento fondamentale: agli altri lasciamo le parole e i fallimenti. Non ci fermeremo di certo qui e stiamo continuando a lavorare per continuare a cambiare la città. Ringrazio infine il consiglio, l'assessore Paolo Nicastro per l'imponente lavoro svolto, l'ufficio del Piano, la commissione Assetto e l'ingegnere Erbicella per l'impegno profuso".

"Da ieri sera – spiega l'assessore Nicastro – Vittoria ha finalmente uno strumento che delinea lo sviluppo futuro con una direttrice chiara e precisa. Sin dai primi mesi di amministrazione siamo partiti a lavorare per conseguire questo importante risultato. La base di partenza per la stesura del piano è stato l'emendamento presentato da parte dell'opposizione della scorsa consiliatura tradotto poi nelle cartografie attuali. Ci siamo impegnati per una tutela ambientale riducendo il consumo di suolo e preservando l'esistente.

Poi abbiamo puntato sullo sviluppo del turismo dando così a Scoglitti una visione chiara di quello che sarà il futuro dopo anni di sviluppo urbanistico scriteriato avvallato dalla cattiva politica che ha sfregiato la bellezza del territorio. Abbiamo eliminato le cosiddette "macchie di leopardo" e segnato in maniera analitica i confini dello sviluppo territoriale. Adesso la città potrà avere uno sviluppo armonico e che segue una visione per il futuro".