Studio

Geni in comune tra obesità, diabete e tumore al seno

La novità arriva da un gruppo di ricercatori

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) sostiene che l’obesità sta superando il fumo come principale causa di morte prematura. Inoltre sostiene che tra obesità, diabete di tipo 2 e tumore e in particolare quello alla mammella, ci sia un legame. Obesità, diabete e tumore al seno: quale legame?

La novità arriva da un gruppo di ricercatori del Centro della Complessità e dei Biosistemi (CC&B) dell’Università di Milano, che sono arrivati ad identificare una una “sorta di firma genetica comune a obesità, diabete di tipo 2 e cancro alla mammella”, come afferma il quotidiano La Stampa. In particolare, si tratta di 38 geni che sono espressi in maniera assolutamente differente negli adipociti – ovvero le cellule del tessuto adiposo – proveniente da soggetti affetti da obesità, rispetto a quelli normopeso. Questa sorta di firma genetica è associata a processi di infiammazione, risposta immunitaria a complicazione già note legate all’obesità, come appunto il diabete di tipo 2 e l’infertilità.

Ma non solo. I 38 geni coinvolti si presentano similmente deregolati nel caso di cancro al seno. Quali saranno i benefici di questa ricerca per uomini e donne? La risposta arriva dagli stessi ricercatori: alcuni di questi geni, infatti, potrebbero in un futuro prossimo rappresentare i cosiddetti “marcatori biologici”, molto utili per l’eventuale diagnosi di queste pericolose malattie.