Lirica

Il saluto di Papa Francesco al Coro Lirico di Enna

L'esibizione nella Basilica di San Pietro

Momenti di emozione, religiosità e profonda fede. Questa, in sintesi, la straordinaria giornata vissuta ieri, domenica 23 Luglio, dal Coro Lirico Sinfonico Città di Enna in Vaticano. Emozioni che i circa quaranta elementi del coro hanno iniziato a percepire sin dalla mattina, subito dopo l’arrivo a Roma, quando Papa Francesco durante l’Angelus delle ore 12 ha salutato proprio il coro ennese, riunitosi in Piazza San Pietro per ascoltare le sue parole.

Un saluto inaspettato e gratificante per quell’invito ricevuto proprio dal Vaticano ad esibirsi nella Basilica di San Pietro nel pomeriggio ed in serata nella Basilica di San Lorenzo in Lucina. L’animazione della Santa Messa a San Pietro del pomeriggio è stata poi l’esperienza nell’esperienza. I brani sono stati magistralmente eseguiti secondo il programma liturgico concordato. Al termine della funzione religiosa l’omaggio a Maria SS. della Visitazione, patrona di Enna, con l’esecuzione dell’Ave Maria di Gioachino Rossini. Per il coro ennese un susseguirsi di emozioni: dapprima i complimenti del Cardinale Angelo Comastri, Vicario Generale di Sua Santità Papa Francesco, che ha celebrato la Santa Messa, poi l’incontro proprio con il Card. Comastri e lo scambio di doni.

Il Vicario di Papa Francesco ha, infatti, omaggiato il coro ed il sindaco di Enna con una medaglia, un Rosario e delle stampe religiose. Il Coro Lirico Sinfonico Città di Enna ed il sindaco Maurizio Dipietro, dal canto loro, hanno donato al Card. Comastri un quadro raffigurante la Madonna, un libro sulla storia della città di Enna e prodotti tipici del territorio del Libero Consorzio Comunale. Tra questi anche l’olio della pace prodotto in contrada Zagaria nei pressi del Lago di Pergusa, divenuto ormai simbolo di pace e fratellanza. Alle ore 20,30, infine, lo spostamento nella Basilica di San Lorenzo in Lucina, una delle migliori della capitale in quanto a qualità del suono ed acustica. Lo spettacolo sinfonico è stato seguito da un folto pubblico romano e da alcuni turisti.

“L’esperienza di domanica – ha commentato al termine della giornata il direttore del coro, il soprano Luisa Pappalardo – rimarrà impressa nella memoria di tutti noi. Tutto è andato più che bene. Ringraziamo fortemente Salvatore Martinez, presidente del Rinnovamento dello Spirito Santo, perché senza il suo interessamento tutto questo non sarebbe stato possibile, il sindaco di Enna Maurizio Dipietro per essere stato con noi durante l’intera giornata e le belle parole da lui pronunciate nei nostri confronti al termine del nostro spettacolo nella Basilica di San Lorenzo in Lucina”. Il Comune di Enna, si ricorda, ha voluto contribuire economicamente alla trasferta a Roma del Coro Lirico Sinfonico Città di Enna e proprio il sindaco Maurizio Dipietro è voluto essere presente fisicamente in questa giornata così memorabile.

“Anche il Card. Angelo Comastri – ha proseguito il direttore artistico del coro, il baritono Alessandro Maccari - ha espresso parole di plauso nei nostri confronti durante l’incontro avuto con lui nella Basilica di San Pietro, in particolare ha sottolineato la forte passione e la fede che siamo riusciti a trasmettere durante l’esecuzione dei brani liturgici. Per chi è credente come me quella di ieri è stata un’esperienza straordinaria ed unica”.