Arte

A Scicli la personale di Gimo Marino

Nella galleria d'arte Koinè

Sarà inaugurata venerdì 21 luglio alle ore 21 nella galleria d’arte Koinèdi Scicli la mostra personale “Lo sguardo oltre” di Gimo Marino.

La caratteristica principale dell'artista Gimo Marino è la necessità interiore di cercare e trovare sguardi e volti con cui intessere un dialogo interiore di comunicazioni a volte amorevoli, a volte sconcertanti, a volte angoscianti. I personaggi che l'artista decide di ritrarre hanno in comune la volontà di esprimersi, di rappresentare un'umanità sofferente, di testimoniare un momento dirimente della propria vita o semplicemente di esserci e parlare alla nostra sensibilità. Lo stile iperrealista di Gimo Marino sottolinea i particolari del volto con pochi colori che accentuano le luci e le ombre dei contorni.

L'uso dell'acrilico non dà adito a sfumature o dettagli d'ambiente, uno sfondo scuro che denota la solitudine di chi ci guarda con sgomento, ironia, attesa di qualcosa. E allora ci immergiamo nello sguardo di donne, che possono commuoverci nella loro fragilità come la bimba pakistana o Lamia (opera premiata nel 2017 alla Biennale di Genova), testimoni di paesi eternamente in guerra o anziane dai visi segnati dal tempo nella loro dignità sofferta, ma anche di giovani donne che aspettano risposte, rivolgono domande silenziose, prendono decisioni importanti, sempre rivolgendoci lo sguardo e chiedendoci di penetrare nel mistero delle loro anime.

Sono volti difficili da dimenticare per la scelta e il talento riconfermato dell'artista nel rappresentare l'umanità e penetrare la visione dei suoi ritratti nel nostro immaginario e nei nostri pensieri più profondi.