Danza

Modica, Gianni e Maldivia ai campionati mondiali in Cina

Successo a Rimini con l'esibizione Pinocchio

Cavallo Giovanni di Modica e Maldivia Polini di Civitanova Marche, Coppia classe internazionale di danza sportiva nel pieno della loro carriera agonistica, a settembre volano ai mondiali in Cina. Una standing ovatin al padiglione azzurro della fiera di Rimini il 18 luglio dove Gianni e Maldivia hanno portato in pista uno show unico, dal titolo “Pinocchio”.

Nello show dance si balla una coppia alla volta e per tutta la durata dell'esibizione vieni giudicato e osservato, dando un voto a diversi parametri. La preparazione per questo tipo di disciplina è tanta e si deve essere molto preparati perché vengono combinati più balli di danze latino americane nella stessa coreografia, vengono eseguite delle prese e si deve essere molto bravi espressivamente e a livello mimico. Gianni è Il primo in Sicilia a raggiungere un traguardo così alto nello show dance Latin amatori, e l'unico modicano ad arrivare così in alto nella danza sportiva.

Ma non poteva farcela senza la sua bellissima Fata Maldivia Polini, che è fra le più quotate ballerine d'Italia. Insieme hanno incantato il pubblico e i giudici. Infatti tanti gli apprezzamenti ricevuti dopo la performance e già dai primi turni hanno mostrato di volere salire sul gradino più alto della classifica. Il primo posto l'hanno ottenuto gli attuali campioni del mondo, quindi il secondo posto era il più ambito di tutte le coppie partecipanti alla competizione. Adesso vestiranno i colori della nazionale azzurra per rappresentarci il prossimo 7 settembre in Cina ai mondiali. “Abbiamo lavorato per ottenere questo risultato - commenta Gianni - e ci siamo riusciti!”.

“È stata una gara dura e abbiamo dovuto dare il massimo - commenta Maldivia - fin dalla prima performance per prenderci ciò che volevamo”. Ci siamo preparati tutta la stagione per raggiungere questo traguardo, aggiungono felicissimi Gianni a Maldivia, ma è stato sempre emozionante sentire i nostri nomi per la medaglia di argento. Ringraziamo i nostri coach, e chi ha sempre creduto in noi. Oggi è una piccola soddisfazione dopo tanti sacrifici, ma siamo solo all'inizio”.