Comune

Ragusa, casa protetta per anziani e disabili inattiva

La segnalazione di Gianluca Morando

“Resta ancora un miraggio la casa protetta per anziani e disabili di via Psaumida”. La segnalazione è del consigliere comunale del Movimento Civico ibleo, Gianluca Morando.

Il quale osserva come “nonostante le rassicurazioni provenienti dai due ex assessori al ramo, Gianflavio Brafa e Salvatore Martorana, e nonostante l’intento manifesto dell’amministrazione comunale di rendere fruibile il sito, siamo ancora in attesa della pubblicazione del bando per l’assegnazione della gestione della struttura e, più in generale, dell’espletamento delle procedure indispensabili per avviare, finalmente, il percorso necessario a rendere fruibile la casa protetta per anziani”. La struttura nel frattempo, prosegue Morando, “viene utilizzata come cornice per le espressioni artistiche dei writers, ma potrebbe anche correre pericolo, visto le sterpaglie che la circondano, di qualche focolaio di incendio, nonostante l’impianto di videosorveglianza”.

Gianluca Morando conclude parlando di “dato politico di una Giunta che aveva manifestato un intento e che, evidentemente, o non riesce a concretizzarlo o, peggio ancora, ha detto una cosa lasciando credere chissà che e poi ha ritirato la mano mentre sarebbe importante potere contare su una realtà del genere nella nostra città, per tutta una serie di motivi e per garantire ancora più servizi sul fronte sanitario alla popolazione anziana che sta diventando sempre più numerosa come, del resto, accade in tutto il Paese.

Auspico che il sindaco e l’assessore al ramo possano fornire, finalmente, l’input dovuto all’accelerazione delle pratiche per garantire a Ragusa la piena operatività della casa protetta per anziani e disabili”. (da.di.)