Salute

Tumore prostata: uomini alti e obesi più a rischio

Studio pubblicato su rivista BMC Medicine

Gli uomini alti e obesi sono più a rischio di tumore alla prostata. Lo rivela uno studio dell’Università di Oxford pubblicato sulla rivista BMC Medicine. Secondo gli studiosi gli uomini possenti sono più soggetti a questa patologia.

I ricercatori britannici hanno utilizzato i dati prodotti in un studio europeo riguardante 142 mila uomini di otto Paesi. Dal risultato emerge che l’altezza non è associata al rischio di cancro ma il pericolo aumenta del 21 e del 17 per cento ogni 10 centimetri di altezza in più. Lo stesso si può dire della circonferenza dei fianchi. Da vari studi è emerso che il sovrappeso è un fattore di rischio per molte patologie croniche, quali ipertensione, diabete, malattie cardio e cerebro-vascolari (infarto, scompenso cardiaco, ictus), oltre che di tumori (come quelli di mammella, ovaio, endometrio e colon retto).

Inoltre è stata dimostrata una stretta correlazione tra accumulo di grasso a livello addominale e pericolo di tumore e questi risultati confermano quanto sovrappeso e obesità siano responsabili dell’insorgenza di un tumore. Serviranno maggiori studi per capire con chiarezza il legame preciso fra cancro alla prostata e l’essere in sovrappeso.