Spettacolo

Ragusa, i Nomadi al Premio ragusani nel Mondo

Tra le novità il concerto della Banda dell'Arma di carabinieri

Cinque personaggi che hanno portato in alto il nome della provincia iblea nel mondo. Sono i premiati della 23esima edizione del premio “Ragusani nel Mondo” e sono la fisica Caterina Biscari, il direttore del Museo Egizio di Torino Christian Greco, l’investigatore Vito Andrea Iannizzotto, lo chef Riccardo La Perna e la regista Alessia Scarso. Saranno loro i protagonisti della manifestazione che quest’anno si presenta con tante novità e un programma che va dal 3 al 5 agosto prossimi. I nomi svelati stamani durante la conferenza stampa di presentazione al Comune di Ragusa, alla presenza del vice sindaco Massimo Iannucci, del presidente dell’associazione Ragusani nel Mondo, Franco Antoci, del direttore, Sebastiano D’Angelo, e di altri membri del direttivo.

Tre serate all’insegna del grande spettacolo, con ospiti di rilievo e tanta musica, e dalle sorprendenti novità. Si inizia giovedì 3 agosto con la Banda dei Carabinieri che si esibirà in concerto a Comiso, in piazza Fonte Diana. Poi venerdì 4 agosto la cerimonia vera e propria di consegna dei riconoscimenti in una serata-spettacolo che vedrà varie performance artistiche ma anche il secondo concerto ibleo della Banda dei Carabinieri. Infine sabato 5 agosto l’attesissimo concerto dei Nomadi. Il premio, come sempre, è un intreccio di storie di persone che hanno ottenuto grande successo nel proprio campo di riferimento. Storie di grande umanità.

Il caso di Christian Greco, ragusano, direttore del Museo Egizio di Torino dal 2014 nonché co-direttore della missione archeologica olandese a Saqqara e membro del Comitato Tecnico-Scientifico per i Beni Archeologici del MiBACT; di Caterina Biscari, nata a Modica, fisica attualmente a capo del Sincrotrone Alba, l’infrastruttura scientifica piú grande della Spagna; di Vito Andrea Iannizzotto, di Chiaramonte Gulfi, già funzionario della DIA nel settore dell’analisi dei fenomeni mafiosi, nazionali ed internazionali, autore di vari testi e di numerosi saggi di contenuto tecnico-giuridico, e pluridecorato per meriti militari e civili, fra cui le alte onorificenze di Cavaliere al Merito della Repubblica e di Commendatore dell’Ordine di San Gregorio Magno; di Riccardo La Perna, di Comiso, chef due Stelle Michelin, a capo della dell`Otto e Mezzo Bombana di Shanghai, un locale considerato tra i migliori della Cina e meta dei vip di tutto il mondo.

A loro si unisce il premio speciale alla regista modicana Alessia Scarso, che ha firmato la regia del famosissimo film “Italo” e del recente corto documentario “Vasa Vasa” sulla Madonna di Modica, in corso di programmazione presso festival nazionali e internazionali. “Il Comune di Ragusa ancora una volta sostiene questa manifestazione – dichiara il vice sindaco Iannucci - che è divenuta ormai, dopo oltre vent’anni di svolgimento, un appuntamento centrale non solo dell’estate ragusana, ma della storia della città. In questi anni abbiamo infatti conosciuto e omaggiato decide di ragusani che hanno portato alto l’orgoglio della nostra terra e di questo non possiamo che ringraziare l’Associazione che riesce ad organizzare ogni anno uno spettacolo straordinario”.

Grande soddisfazione per il raggiungimento di un’altra edizione dal programma assolutamente eccezionale da parte dell’associazione che organizza la kermesse: “Anche quest’anno il premio viene conferito a nostri conterranei – commenta il presidente Antoci – che sono emersi nella loro professionalità, grazie all’impegno, alla dedizione, al talento e alla sana caparbietà che hanno mostrato, e quotidianamente mostrano, nel loro lavoro. Questo appuntamento, che vuole essere un riconoscimento in senso ampio all’eccellenza iblea, è un abbraccio virtuale che la città, anzi la provincia tutta, dà a tutti loro ed un momento di raccordo tra la comunità locale e i suoi figli all’estero”.

L’edizione 2017 porta con sé un’altra grande novità, il coinvolgimento della città di Comiso: “La partecipazione del comune kasmeneo - spiega il direttore Sebastiano D’Angelo - testimonia la capacità del premio di varcare i confini della città capoluogo della provincia per abbracciare nuove ed importanti frontiere. Giovedì 3 agosto, alle ore 21.00, la bellissima Piazza Fonte Diana, per la prima volta ospiterà infatti il concerto della Banda dell’Arma dei Carabinieri, diretta dal ten. Col. Maestro Massimo Martinelli, eccezionale testimonial del tricolore e della Nazione”. Il giorno dopo, venerdì 4 agosto, grazie all’azione sinergica dell’associazione Ragusani nel Mondo, del Comando Provinciale dei Carabinieri, retto dal ten. Col. Federico Reginato e del Comune di Ragusa, la Banda si sposterà poi a Ragusa, dove in una spettacolare parata dalla via Roma raggiungerà piazza Libertà per il concerto. “Si tratta della terza presenza della banda a Ragusa in tutta la sua storia, evento davvero eccezionale – continua D’Angelo - che dimostra quanto ormai il Premio abbia raggiunto credibilità ed importanza a livello internazionale”.

Ma c’è grande attesa anche per l’appuntamento di sabato 5 agosto, con il concerto gratuito della famosa band dei Nomadi, una formazione che non dimostra l’età che ha, per l’invidiabile e forse unica capacità di sedurre non solo le generazioni degli anni 70/80, ma anche quelle degli attuali trentenni e quarantenni.