Sanità

Vaccini anticancro su misura: sono sicuri

Primi test

I primi vaccini antitumore progettati su misura sono sicuri. Lo rivelano i risultati ottenuti in due sperimentazioni condotte su piccoli gruppi di persone, negli Stati Uniti e in Germania.

Descritti nell'edizione online della rivista Nature, i vaccini rappresentano una svolta dopo oltre 30 anni di ricerche: sono stati entrambi progettati per combattere il più aggressivo tumore della pelle, il melanoma, ma lo fanno con armi diverse, che si sono dimostrate sicure nell'uomo agendo in modo personalizzato, ossia colpendo le particolari mutazioni di ciascun individuo e distruggendo le cellule malate senza danneggiare quelle sane. La strategia che punta a scatenare contro i tumori riaccende adesso la speranza grazie a questi primi risultati positivi.

La prima ricerca è stata condotta da Catherine Wu, dell'Istituto Dana-Farber per la ricerca sul cancro di Boston, su 6 persone trattate con sostanze progettate su misura per combattere il particolare tumore di ciascun individuo. La seconda ricerca, condotta in Germania e coordinata da Ugur Sahin, dell'azienda BioNTech (Biopharmaceutical New Technologies), ha utilizzato un vaccino terapeutico (ossia un vaccino che viene somministrato a chi ha già la malattia) diretto a colpire le mutazioni avvenute a livello individuale in 13 persone con il melanoma.

Commentando i risultati sulla stessa rivista, Cornelius Melief, dell'università olandese di Leida, ha osservato che per avere una risposta certa riguardo ai vaccini è passare alla seconda fase della sperimentazione, condotta su un maggior numero di persone.