Cronaca

Torino, slot taroccate: 12 denunce

Controlli della Guardia di Finanza

La Guardia di Finanza di Torino ha denunciato dodici persone perché gestivano in tutta Italia il business delle slot machine taroccate.

Oltre 2000 sono state sequestrate in 1400 locali pubblici dislocati su tutto il territorio nazionale; circa 250 i reparti della Guardia di Finanza coinvolti per stroncare la maxi frode. Il meccanismo fraudolento consisteva nel modificare il software delle slot in modo da comunicare al fisco delle vincite in linea con le percentuali previste dalla legge. In questo modo i gestori delle macchinette si appropriavano di oltre il 50% delle vincite destinate ai giocatori senza dichiarare nulla al fisco. L'operazione, denominata Sfinge a causa dell'iconografia utilizzata come sfondo delle videoslot, è stata svolta dal Gruppo Torino della Finanza, con l'ausilio della Direzione Generale delle Dogane e dei Monopoli di Roma e della SOGEI S.p.A.