Estate

Gambe gonfie per il caldo? Ecco cosa fare

I consigli degli esperti

Gambe gonfie e pesanti. Un problema che si accentua con l’estate e il caldo. A lamentare questo fastidio sono soprattutto le donne e in particolare quelle che amano andare in giro con i tacchi alti. A dare dei consigli per evitare il fastidioso problema ci ha pensato Assosalute, l’associazione nazionale farmaci di automedicazione.

Ecco quali sono le regole da seguire per evitare le gambe gonfie: per chi svolge un lavoro sedentario, dietro una scrivania, basta fare un po’ di attività fisica, dalle 2 alle 3 volte a settimana, evitando le ore più calde della giornata (ad esempio una passeggiata di 30 minuti che favorisce il mantenimento di un buon ritorno venoso); perdere i chili di troppo e controllare il peso. Oltre allo sport, aiuta anche una dieta sana ed equilibrata, di cui beneficia anche la salute delle vene. Sono da prediligere soprattutto verdura e frutta, specie rossa, in quanto contiene sostanze protettive per i capillari, legumi in buone quantità e cereali che facilitano, per l’apporto di fibre, il transito intestinale. La dieta deve essere però light, cioè a basso contenuto di grassi, di alcolici e soprattutto di sale. Quest’ultimo infatti non solo favorisce la ritenzione idrica, ma anche il ristagno venoso e l’aumento della pressione; tre condizioni che peggiorano l’insufficienza venosa e dunque i sintomi alle gambe; sgranchirsi le gambe se siamo costretti a stare alzati e in posizione fissa, magari per il lavoro che si svolge.

Se il problema ad esempio sono le caviglie gonfie, è possibile farle lavorare un po’ sollevandosi sulle punte dei piedi, almeno per 2 minuti ogni ora. Se invece si rimane a lungo seduti, fissi davanti a uno schermo da pc, il suggerimento è di non accavallare le gambe, ma anche di sollevarle almeno per un quarto d’ora 3 volte al giorno e di utilizzare una pedana poggiapiedi. Infine è bene non inchiodarsi alla sedia, bensì alzarsi di quando in quando facendo almeno il giro della scrivania o andando a ritirare il foglio dalla stampante accanto a voi. Serve a riattivare la circolazione! Infine tra i consigli c’è quello di tenere le gambe più alte di 15-20 centimetri rispetto al corpo almeno quando si sta in relax o quando si dorme. Il trucco è inclinare il letto o sollevare il materasso ponendo al di sotto un cuscino.

Questa posizione facilita la risalita del sangue al cuore ed evita la stasi circolatoria. on seguire la moda. D’estate meglio appendere i tacchi 12 al chiodo e preferire calzature comode, moderatamente alte, solo cioè un paio di centimetri, che aiutano a mantenere la curvatura naturale del piede. No alla camminata a piedi scalzi, dicono gli esperti.