Estate

Ragusa, anche i ladri usano Facebook

Attenti a pubblicare foto di partenze

Se è vero che anche in vacanza non riusciamo più a separarci dal nostro smartphone e che molti non resistono alla tentazione di condividere sui social notizie sulle partenze e selfie sui posti che stanno visitando, allora attenti, sappiate che anche i ladri usano i nuovi strumenti di comunicazione per carpire interessanti informazioni utili al loro "lavoro".

Facebook è diventato un mezzo anche per organizzare i furti in appartamento e a dimostrarlo sono le statistiche. Tutto quello che scriviamo, pubblichiamo e condividiamo sul social spesso viene utilizzato dai ladri per scegliere i giorni e gli orari migliori in cui intrufolarsi nelle nostre abitazioni. Quante volte abbiamo postato: "Sono al mare", "finalmente in vacanza!" o, ancora peggio, abbiamo condiviso con gli amici la gioia per avere ricevuto un oggetto prezioso? Ecco, sappiate che fra i vostri amici potrebbe celarsi anche qualche malintenzionato.

Il consiglio è quello di usare i social network in maniera più intelligente e quindi non accettare amicizie dagli sconosciuti, pubblicare le foto delle nostre vacanze solo al rientro e non mettere in mostra gli oggetti più cari. Per il resto è risaputo che il periodo delle vacanze è quello che fa registrare un maggior numero di furti in appartamento e quindi sappiate che i primi posti dove i ladri andranno a cercare oggetti di valore sono: cassetti, armadi, vasi, letti, quadri e tappeti. Dopo avere chiuso per bene porte e finestre chiedete ad un parente o a un vicino di ritirare la posta in modo da evitare accumuli nelle cassette che dimostrano la vostra assenza e se ne avete la possibilità, usate dispositivi che ad intervalli accendono le luci, non lasciate le chiavi di scorta sotto lo zerbino o sotto i vasi e sensibilizzate i vostri vicini affinché prestino attenzione a rumori sospetti provenienti dal vostro appartamento.

On line si sprecano consigli anche su dove nascondere soldi e gioielli, con mezzi bizzarri e ricchi di fantasia, si trovano perfino testimonianze di ladri che attraverso la loro esperienza danno delle dritte su come nascondere i nostri soldi e preziosi, ma in questa sede evitiamo di darveli per non dare ulteriore spunto anche ai malintenzionati. Quello che possiamo dire purtroppo è che non importa quanto bene nascondiate soldi e oggetti preziosi: se uno svaligiatore ha abbastanza tempo, li troverà e a volte per farlo creerà un danno di gran lunga superiore ai soldi che cercavamo di salvare.