Economia

Tassa soggiorno Pozzallo, Ascom incontra Sindaco

Manenti: apprezziamo la disponibilità al dialogo

La sezione cittadina dell’Ascom di Pozzallo ha incontrato il neosindaco Roberto Ammatuna, alla presenza dei due assessori designati, Alessandra Azzarelli e Giuseppe Giudice, sulla delicata questione riguardante la tassa di soggiorno.

L’associazione di categoria era rappresentata dal presidente cittadino, Gianluca Manenti, dal presidente Federalberghi Ragusa, Saro Dibennardo, assieme al responsabile dell’area Modica-Ispica-Pozzallo della stessa federazione di categoria, Paolo Failla. All’incontro anche i componenti di una delegazione dei titolari delle strutture ricettive presenti in città. “Intanto – sottolinea Manenti – abbiamo apprezzato la disponibilità del neosindaco che, appena qualche giorno dopo l’insediamento, ci ha subito accolto. Un segnale importante che speriamo possa favorire il dialogo tra le parti e costruire un percorso di reciproca soddisfazione.

Per quanto riguarda l’oggetto dell’incontro, è stato deciso di fare pervenire all’ufficio che ha emesso il pagamento pregresso della tassa di soggiorno una nota in cui si specifica di non dare seguito alla notifica visto che il regolamento è stato attuato solo in parte e visto che, in precedenza, non c’era stata alcuna concertazione con le associazioni di categoria, così come, tra l’altro, contemplato dallo stesso regolamento. Tutto, dunque, rimane a bocce ferme nell’attesa di una nostra proposta di miglioramento del regolamento in questione oltre che dell’insediamento del nuovo Consiglio comunale e della nuova Giunta. Si partirà, dunque, con il nuovo percorso riguardante la tassa di soggiorno soltanto dopo la relativa deliberazione da parte del civico consesso. Naturalmente, l’auspicio è che le nuove proposte al regolamento possano venire ancora più incontro alle esigenze degli operatori del settore. Tutto ciò anche a dimostrazione dell’efficienza garantita dalla nostra organizzazione di categoria”.

E il presidente Dibennardo ribadisce: “La disponibilità al dialogo del nuovo sindaco Ammatuna, tra l’altro su un argomento di così scottante attualità, è senz’altro da ringraziare. Ancora una volta la nostra associazione di categoria è presente laddove emergono delle particolari necessità da parte degli associati. Come sempre cerchiamo di mettere in rilievo le nostre caratteristiche che non possono prescindere da una determinata incisività dell’azione sindacale”.