Tradizione

Ragusa, nel vivo i festeggiamenti per i santi Pietro e Paolo

Proseguiranno nel weekend

Sono entrati nel vivo i solenni festeggiamenti in onore dei Santi Pietro e Paolo apostoli a Ragusa. Ieri sera, molto partecipata la processione eucaristica tenutasi lungo le vie che fanno parte della parrocchia San Paolo apostolo. A recare il Santissimo sacramento il parroco, don Mauro Nicosia.

Si sono alternati gli altri sacerdoti che collaborano con la parrocchia. Momenti spiritualmente intensi hanno contrassegnato la processione. Come quello che ha caratterizzato la sosta dinanzi all’Anffas dove è stato allestito uno speciale altare realizzato dagli ospiti della struttura. Domani, solennità della Natività di San Giovanni Battista, a San Paolo, a partire dalle 17, si terrà una celebrazione eucaristica presieduta da don Giorgio Occhipinti, cappellano dell’ospedale Civile di Ragusa e direttore dell’ufficio diocesano per la Pastorale della salute, con la partecipazione degli anziani e dei malati, animata dai ministri straordinari della comunione e dall’Unitalsi.

Al termine ci sarà la preghiera di affidamento a San Paolo per la “Giornata del malato”. Subito dopo la celebrazione, gli ammalati e gli anziani trascorreranno un’ora lieta con la comunità parrocchiale. Alle 18 ci sarà la preghiera del Rosario, alle 18,30 i Vespri, alle 19 la celebrazione eucaristica presieduta da don Giovanni Filesi, pregando particolarmente per i cristiani perseguitati e per i martiri del terzo millennio. Alle 20,30 è in programma la serata siciliana con la settima sagra del cannolo e attrazioni tipiche. Alle 21,30, la commedia brillante in due atti di Angelo Scammacca dal titolo “Lustru di luna” che sarà portata in scena dalla compagnia teatrale “A Giara” di Giarratana.

A San Pietro apostolo, invece, ieri, dopo la santa messa vespertina presieduta dal sacerdote Salvatore Cannata, vicario foraneo di Ragusa, in serata spazio al teatro. Numerosi gli spettatori che si sono sistemati sul sagrato della chiesa e che hanno avuto modo di assistere alla commedia “Come si rapina una banca” portata in scena da “Gli amici di San Pietro”. Un testo molto spassoso interpretato con maestria dagli attori dilettanti della compagnia che hanno dato prova di riuscire a fare divertire il pubblico al meglio. I festeggiamenti nella parrocchia di via Lazio proseguono anche domani con la preghiera per i martiri del nuovo secolo.

Alle 9 ci sarà la santa messa, alle 18 la preghiera del Rosario a cui farà seguito la celebrazione eucaristica presieduta dal sacerdote Salvatore Guarneri. Alle 20 è in programma la sagra dell’arancino mentre dalle 21,30 allieteranno la serata i componenti del gruppo “Nino e la sua musica”.