Sanità

Nuovo Ospedale Ragusa, nessun sigillo: Aricò annuncia querele

Le rassicurazioni del direttore generale dell'Asp

Nessun sigillo e nessun sequestro da parte della Guardia di Finanza di Ragusa nel nuovo ospedale di Ragusa, si tratta solo di una acquisizione di documenti che erano stati richiesti dalla magistratura per essere analizzati e valutati da consulenti della Procura della Repubblica di Ragusa.

Il trasferimento dei reparti dunque sta proseguendo e non è stato chiuso o sigillato alcun reparto. A tal proposito il direttore generale dell'azienda sanitaria provinciale di Ragusa Maurizio Aricò, è determinato e anzi annuncia: "Chiunque dica o scriva di sequestri e blocchi sappia che verrà immediatamente querelato". Secondo quanto dichiara Aricò, dunque, i trasferimenti programmati sono in corso e a giorni dovrebbe esserci l'annunciata inaugurazione. Questa mattina intanto all'Asp c'è stata una riunione per fare il punto della situazione e sicuramente anche per parlare delle voci incontrollate che si stanno rincorrendo in queste ore.

Al momento possiamo confermare che nessun sigillo è stato apposto e che nessun locale è stato sequestrato e che le notizie in tal senso sono destituite da ogni fondamento.