Diocesi

Maria Santissima della Misericordia a Chiaramonte

Al via la celebrazione

Grande attesa a Chiaramonte Gulfi, per la celebrazione della solennità di Maria Santissima della Misericordia che dà nome alla confraternita che opera in seno alla chiesa commendale di San Giovanni Battista dove sono in corso i festeggiamenti in onore del precursore.

Oggi, 20 giugno, alle 18 il corpo bandistico “Alessandro Scarlatti” percorrerà le vie principali della città, con visita alla chiesa di Santa Maria di Gesù. Alle 18,45, la chiesa commendale di Chiaramonte Gulfi ospiterà la recita del santo Rosario, la coroncina di lodi a San Giovanni, le litanie. A seguire ci sarà la santa messa animata dalla confraternita con la benedizione della reliquia del santo precursore. Al termine risuoneranno le marce sinfoniche e quindi l’accensione dell’artistica luminaria di piazza San Giovanni installata dalla rinomata ditta Novarlux di Novara di Sicilia. Alle 21,30, sempre nella chiesa commendale, è in programma la conferenza sulle attuali problematiche giovanili.

Interverranno un ufficiale dell’Arma dei carabinieri, lo psicologo e psicoterapeuta padre Nello Dell’Agli e l’arciprete di Chiaramonte, don Salvatore Vaccaro. Da ricordare, inoltre, che martedì mattina, alle 8,30, ci sarà la celebrazione eucaristica. Stasera, intanto, alle 20,30, ci sarà l’inaugurazione, sempre nella chiesa commendale, della mostra fotografica “Ricordando padre Giuseppe Barbera” in collaborazione con il fotografo Vincenzo Cupperi. Ieri sera, la confraternita di Maria Santissima della Misericordia ha partecipato alla solenne processione del Corpus Domini che ha preso il via dalla Chiesa madre e che si è snodata per le principali vie del centro montano.

Mercoledì 21 giugno, inoltre prenderà il via il triduo solenne che sarà predicato da padre Giuseppe Damigella Op. Alle 8,30 sarà celebrata la santa messa mentre nel pomeriggio, alle 18,45, ci sarà la recita del Santo Rosario, la coroncina di lodi a San Giovanni, le litanie, la celebrazione eucaristica presieduta dal predicatore. A seguire, sempre molto attesa dai fedeli, la benedizione con la reliquia. Quindi, al termine, l’esecuzione di marce sinfoniche. 

 

http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1497633128-3-vitality.gif
http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1495047499-27-winner-modica.gif