Sanità

Federazione Diabete Sicilia: conferenza a Palermo

Assessore Gucciardi: i siciliani non si pungeranno più

Una conferenza dal sapore della vittoria per quello che è successo nei due giorni di intensi lavori, nella splendida cornice di villa Zito a Palermo.

Si è parlato di diabete a 360 gradi con interventi a tutto campo, in primis la voce delle Associazioni, protagoniste dell’appuntamento, forte e chiaro il contributo dato dalle società scientifiche che non hanno fatto mancare l’apporto di informazione che aiuta, certamente, chi vive la problematica del diabete. Tuttavia il momento più significativo e di grande novità è stato quello delle istituzioni, soprattutto quando l’assessore Baldo Gucciardi ha annunciato, con un visibile coinvolgimento emotivo, perché convinto dell’importanza della notizia, per tutto quello che significa per le persone con il diabete. L’atto che permetterà ai cittadini con diabete di non pungersi più, è già firmato, d’ora in poi il SSR fornirà questo importante dispositivo che cambierà la qualità della vita prima dei pazienti più piccoli, e poi di tutti gli altri, non si torna indietro.

Il rapporto di collaborazione tra le istituzioni e le associazioni aiuta a fare meglio il nostro lavoro. Gli input che arrivano direttamente dalle vostre istanze ci permettono di svolgere la nostra attività con più pregnanza. È la strada da percorrere insieme. Questo il significato di quanto detto dall'Assessore. Il senso delle parole dell’Assessore è stato ripreso dal Sottosegretario al Ministero della Salute Davide Faraone che ha ribadito l’importanza della sinergia tra i vari attori protagonisti. L’ultima parte della conferenza ha poi registrato un momento tutto interno dedicato al rinnovo delle cariche elettive che è stato accompagnato da un vivace dibattito e dalla consapevolezza, venuta fuori dai tantissimi interventi, che la Federazione Diabete Sicilia ha cambiato la condizione delle persone con il diabete perché uniti tutti si è più forti e in grado di dialogare con le istituzioni per raggiungere quegli obiettivi che migliorano la qualità della vita delle persone con Diabete.

Del vecchio direttivo sono stati riconfermati sette su nove, due si erano dimessi, la Sicilia ha così all’interno del Direttivo tutti i territori rappresentati, a conferma che da parte della FDS c’è attenzione per tutto il territorio regionale. Il Direttivo si incontrerà a giorni per l’elezione del presidente e per la costituzione di gruppi di lavoro che si occuperanno delle attività riguardanti la problematica del diabete in tutti i suoi aspetti. I lavori si sono chiusi con un motto, vecchio, ma sempre efficace: Uniti si vince e la Federazione Diabete Sicilia ne è la prova.