Catania

Giornata del rifugiato, il 17 giugno a Vizzini

A Mineo la Notte bianca delle culture

Ogni 20 giugno si celebra in tutto il mondo la Giornata del Rifugiato, istituita nel 2000 per ricordare la condizione di milioni di persone costrette a fuggire dai loro Paesi a causa di persecuzioni, torture, violazioni di diritti umani, conflitti. Anche nei Comuni di Vizzini, San Cono, Raddusa, Grammichele, e Mineo che ospitano gli SPRAR gestiti dalla Cooperativa San Francesco – e su Mineo lo SPRAR per MSNA gestito in ATI con la Cooperativa Opera Prossima-, sarà festeggiata la ricorrenza con una giornata dal titolo “L’Italia che Accoglie”, prevista per il 17 giugno dalle ore 17.00 alle ore 20.00, che si svolgerà contemporaneamente nei 5 comuni.

Nello specifico l’attività su Vizzini si svolgerà nella villa comunale e vedrà oltre la presenza di stand informativi ed espositivi, momenti di animazione per bambini ed esibizione di artisti di strada. A San Cono in via Vittorio Emanuele sarà possibile degustare di cibi etnici, godere dell’animazione musicale, visitare lo stand informativo e visitare lo SPRAR. Per l’occasione lo SPRAR di Raddusa ha organizzato a Piazza Vittorio Veneto la degustazione di cibi etnici, l’animazione musicale e gli stand informativi ed espositivi; inoltre all’interno del Centro di Seconda accoglienza di via Regina Margherita, sarà possibile visionare la mostra fotografica “Io credo”.

I migranti dello SPRAR di Grammichele si occuperanno, invece, della pulizia di Piazza Dante con una attività dal titolo “Adotta un bene”. Mineo ospiterà “La notte bianca delle Culture”, essa si svolgerà dalle ore 18.00 a mezzanotte, in particolare in viale Francesco Crispi ci sarà l’animazione per bambini, la presenza di stand espositivi e informativi, l’animazione musicale e attività di zumba e jumping. Alle ore 19.30 al Circolo di cultura “L. Capuana” sarà inaugurata la mostra “Mineo, le migrazioni dei personaggi illustri” realizzata dal Centro Studi C.E.S.T.A., e a seguire avrà luogo un reading con le letture dei testi delle ospiti dello SPRAR di Mineo selezionate al Concorso letterario nazionale “Lingua Madre”. Alle ore 20.00 nel campetto di calcio avrà luogo il quadrangolare di calcio a 5 tra la “San Francesco Team”, squadra che si è aggiudicata la vittoria alla terza edizione del “Progetto Rete!” - l'iniziativa promosso dal Settore Giovanile e Scolastico della Federazione Italiana Gioco Calcio, in collaborazione con il Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati -, l’A.S.D. Mineo Calcio, la F.D.C. USA Sport, e una squadra di operatori dell’Accoglienza della Cooperativa San Francesco. Sarà presente il Testimonial Abdoluie Dampha, richiedente asilo già ospitato nella struttura SPRAR di Caltagirone, attualmente giocatore del Trapani.

Dalle 20.00 a mezzanotte un percorso intorno alla struttura di accoglienza, in particolare in via Carlo Alberto, ci sarà la degustazione di cibi etnici, l’apertura del museo etnoantropologico e l’animazione musicale; e, nella sede dell’Associazione “La città felice onlus” sarà possibile visionare la mostra con gli articoli della rubrica Migrantes 2.0 del giornale online “Il Solidale” edito dal Centro Studi C.E.S.T.A.. L’evento conclusivo si svolgerà alle 22.30 al Piazzale di Viale Francesco Crispi con il Concerto del gruppo di musica etnica “Afro family”.