Salute

Diabete: sicurezza cardiovascolare dell'insulina

Lo studio

Lo studio Devote è uno studio a lungo termine, multinazionale, randomizzato, in doppio cieco ed event-driven condotto per confermare la sicurezza cardiovascolare di insulina degludec rispetto all’insulina glargine 100 U.

Nello studio, 7.637 persone con diabete di tipo 2 (3.818 in terapia con insulina degludec, 3.819 con insulina glargine 100 U) ad alto rischio cardiovascolare sono state randomizzate per il trattamento con insulina degludec o insulina glargine 100 U in aggiunta alla terapia standard. L’endpoint primario dello studio DEVOTE era rappresentato dal tempo intercorso tra la randomizzazione e la comparsa di un evento cardiovascolare, che rientrasse tra i seguenti: morte per cause cardiovascolari, infarto miocardico non fatale e ictus non fatale. Gli endpoint secondari si riferivano a episodi di ipoglicemia grave, ipoglicemia grave notturna, emoglobina glicata e glicemia a digiuno.

L’insulina degludec è un’insulina basale in monosomministrazione giornaliera che garantisce una durata d’azione superiore alle 42 ore, con un effetto stabile di riduzione della glicemia.2,3 L’insulina degludec risulta caratterizzata da una bassa variabilità giornaliera e un ridotto rischio di ipoglicemie totali, notturne e gravi rispetto all’insulina glargine 100 U.1,2 Quando la somministrazione alla stessa ora del giorno non è possibile, l’insulina degludec consente un dosaggio più flessibile, con un minimo di otto ore e un massimo di quaranta tra due somministrazioni consecutive, mantenendo lo stesso profilo di efficacia e sicurezza.

L’insulina degludec ha ottenuto la prima approvazione regolatoria nel settembre 2012 e da allora è stata approvata in oltre 80 Paesi in tutto il mondo. Al momento è disponibile in commercio in oltre 50 Paesi.