Comune

La disattenzione del decoro a Ragusa

La denuncia del consigliere Mario Chiavola

“Potrebbe anche essere comprensibile, sebbene non giustificabile, un minimo di disattenzione nelle zone periferiche. Ma abbandonare completamente a loro stessi i marciapiedi e le aree attrezzate a verde del centro storico superiore è uno stillicidio che quest’Amministrazione comunale continua a consumare a discapito non solo dei residenti della zona ma anche dei numerosi visitatori che, ormai, affollano la nostra città”.

A dirlo è il consigliere comunale del Pd di Ragusa, Mario Chiavola, dopo avere verificato la condizione di degrado in cui versano alcune delle zone in questione. “Mi hanno chiamato alcuni cittadini – chiarisce Chiavola – per controllare sul campo il tenore delle loro denunce. Mi sono recato in zona e ho potuto constatare, ad esempio, come sui marciapiedi di via Trento da anni non si veda un tosaerbe e gli stessi risultino coperti da una patina vegetale. Inoltre, in condizioni non certo migliori versa la piazzetta mons. Arezzi dove la presenza di sterpaglie nei quadrati a terra in cui sorgono gli alberi la dice lunga sulla disattenzione nutrita dall’Amministrazione comunale nei confronti di questa zona della città. Mi auguro che, adesso, ci si possa dare da fare e che sia avviata una intensa azione di scerbatura.

Purtroppo, continuiamo a prendere atto di come la disattenzione nei confronti del decoro sia consistente e persistente. E’ fin troppo evidente il rammarico dei cittadini che abitano sul posto e che esprimono il loro disappunto per come è gestita la manutenzione delle aree a verde”.