Auto storiche

Il Veteran Car Ibleo al Giro di Sicilia

Percorsi già 310 chilometri da Mazara a Campobello

Sono cinque gli equipaggi del Veteran Car Club Ibleo che stanno partecipando all’edizione 2017, la XVII, del Giro di Sicilia sulle orme della Targa Florio promosso dal Veteran Car Club Panormus. Lungo i suggestivi tracciati dell’isola, sono impegnati a darsi battaglia con gli altri equipaggi gli iblei D’Arma-Bevilacqua su Fiat 600, Buccellato-Pacetto su Alfa Romeo Giulietta TI, Provenzale-Provenzale su Flaminia Touring, Temperelli-Baldelli su Lancia Fulvia Coupè 1.3 e Stracquadaneo-Stracquadaneo su Fiat Siata.

Oggi, sabato 3 giugno, il giro di Sicilia sarà in transito all’autodromo di Pergusa, a Nissoria, Agira, Regalbuto, Paternò, Belpasso, Nicolosi e al Parco dell’Etna. Si proseguirà poi per Pedara, Acireale, Aci Trezza, Aci Castello, Catania, Raddusa e Aidone. In tutto saranno percorsi 275 chilometri. Domani, invece, è prevista l’ultima tappa di 145 chilometri: da Enna si andrà a Leonforte, Nicosia, Sperlinga, Ganci, Geraci Siculo, sino a Castelbuono per poi concludere la kermesse automobilistica a Cefalù. La partenza giovedì scorso da Palermo quando in tutto erano stati percorsi 140 chilometri facendo riferimento alla prima tappa. Il transito da Monreale, Borgetto, Partinico, Alcamo, Castellammare del Golfo, zona archeologica di Segesta.

Nella giornata di ieri, inoltre, sono stati percorsi 310 chilometri da Mazara a Campobello, Sambuca di Sicilia, Sciacca, Siculiana, Scala dei turchi, Porto Empedocle, Agrigento, quindi Palma di Montechiaro, Gela, Caltagirone, Mirabella Imbaccari e Piazza Armerina. L’obiettivo del Vcci è quello di arrivare quanto più in alto possibile nella classifica assoluta e nelle varie graduatorie di categoria.