Allergie

Ti prude la gola con frutta e verdura: è sindrome orale allergica

S innesca in soggetti pollinosici

Se mangiando qualche frutto di stagione o della verdura fresca avvertite una sensazione di prurito nella bocca, magari accompagnata anche da gonfiore su labbra, lingua e cavo orale, è possibile che soffriate della sindrome orale allergica (SOA).

Si tratta di una reazione crociata che si innesca nei soggetti pollinosici, ovvero in coloro che sono allergici ai pollini. In genere sono delle reazioni lievi e transitorie, tuttavia, in alcuni rarissimi casi si può scatenare una vera e propria anafilassi o shock anafilattico, una condizione di emergenza medica che richiede l'intervento dei sanitari. La sensazione di prurito nella bocca dipende dal fatto che gli anticorpi (immunoglobuline E o IgE) si fissano nei mastociti della mucosa orale, e quando si addenta la frutta o la verdura “incriminata” rispondono in breve tempo con tale sintomo. Secondo l’American Academy of Allergy Asthma and Immunology (AAAAI) dopo i primi sintomi e in particolare quando il fastidio provoca un vero disagio alla gola, ad esempio se vi è difficoltà di deglutizione.