Elezioni

Pozzallo, confronto tra i candidati sindaco

Sabato nella sala Meno Assenza

Un confronto serrato, a tratti anche acceso, ma sempre nel pieno rispetto delle parti. E’ risultato parecchio proficuo, sabato mattina, alla sala Meno Assenza, il confronto tra i candidati a sindaco della città promosso dalla sezione cittadina dell’Ascom.

I cinque candidati, Pino Asta, Piero Storniolo, Raffaele Monte, Paoletta Susino e Antonella Giannone (Roberto Ammatuna, seppur invitato come tutti gli altri, ha deciso di non essere presente) hanno esposto le loro idee sulle questioni cruciali poste dall’associazione che rappresenta i commercianti pozzallesi tramite il presidente Gianluca Manenti: dalla necessità di migliorare il comparto turistico a quella di evitare la desertificazione commerciale, purtroppo sempre più ineluttabile a causa di una crisi economica che non conosce freni. I cinque candidati a sindaco, inoltre, hanno illustrato le proprie idee anche per quanto concerne che cosa bisognerà fare con i conti del Comune, cioè se scegliere la strada del dissesto o quella del riequilibrio. Sono stati parecchi gli spunti emersi nel corso di un confronto durato oltre un’ora e mezza in cui ciascun candidato ha potuto illustrare le proprie strategie, quelle che cercherà di porre in essere nel momento in cui sarà chiamato a coprire la poltrona più ambita della città.

“Direi proprio – afferma il presidente Manenti – che l’appuntamento è più che riuscito. Molti i presenti questa mattina alla sala Meno Assenza e tutti hanno potuto farsi una propria idea su quale potrà essere la scelta migliore da effettuare per il bene della città. Noi, come associazione di categoria, intendiamo avviare un dialogo serrato e costruttivo con la prossima Amministrazione comunale allo scopo non solo di fare presente le nostre esigenze ma di portare avanti un dialogo in grado di fornire tutti gli spunti necessari per risolvere gli atavici problemi che attanagliano il comparto in città”. A portare i suoi saluti, accompagnato dal vicepresidente provinciale Giovanni Di Grandi, anche il presidente provinciale Confcommercio Ragusa, Enzo Buscemi.

“Quello proposto oggi è un bel momento di democrazia – ha sottolineato quest’ultimo – anche perché ognuno dei nostri associati potrà decidere quale la migliore scelta da compiere per il bene futuro di una città che, nel contesto provinciale, occupa un ruolo strategico da non sottovalutare e che merita, anzi, di essere valorizzato nella maniera migliore”. Ad assistere la presidenza sezionale affinché la giornata si svolgesse al meglio il funzionario Corrado Lupo.