Sia

L'uomo non prende più iniziativa: cerca relazioni virtuali

Ritratto traccio al Congresso di Andrologia

L’uomo di oggi non prende più l’iniziativa con le donne perché è attratto dal web. E’ questo il ritratto tracciato in occasione del 41esimo Congresso della Società italiana di andrologia (Sia), che si è tenuto a Milano Marittima.

Secondo gli esperti l’uomo di oggi è diventato un cyber-maschio. E’ concentrato su se stesso, attratto dal web e ormai incapace di fare il primo passo con le donne. Gli andrologi hanno spiegato che l’uomo alle defaillance si chiude in se stesso, non chiede aiuto al medico e lascia che problemi come la disfunzione erettile o l'eiaculazione precoce lo trascinino in una relazione di coppia insoddisfacente. Oppure in uno dei 20.000 matrimoni 'bianchì. Per uscire da questo tunnel devono rivolgersi a uno specialista. La ricerca ha coinvolto una cinquantina di uomini e donne dai 19 ai 60 anni, chiamati a rispondere a 10 domande sul 'maschio 2.0'. Il 73% ritiene che l'uomo sia cambiato, ma in peggio.

Per il 50% è infatti egoista, pensa più al web che alle relazioni concrete e, secondo il 69%, è ormai una realtà la parità nell'approccio sessuale. In particolare è stato presentato l’identikit di un uomo tra i 20 e i 40 anni ed è stato spiegato che preferisce le relazioni virtuali a quelle reali.