Comune

Pulire i terreni a Modica: rischio multe salate

Entro il mese di giugno

Rischiano una multa che va da 159,00 a 639,00 euro, i proprietari di appezzamenti di terreno ricadenti in territorio di Modica che da oggi ed entro il 30 giugno prossimo non provvederanno a ripulirli soprattutto se si trovano presso strade provinciali, comunali e vicinali di uso pubblico.

Il sindaco Ignazio Abbate, constatato lo stato di abbandono e di incuria in cui versano molti terreni e che ai bordi di molte strade cresce il fenomeno di piante, siepi e sterpaglie che invadono i margini delle strade rendendo pericolosa la circolazione, ha infatti emanato un' apposita ordinanza. I proprietari, alla luce di questa ordinanza, dovranno tagliare i rami delle piante sporgenti oltre il ciglio stradale fino ad un’altezza di cinque metri, potare siepi, arbusti, cespugli e rovi che invadono parcheggi, marciapiedi e si protendono oltre il confine di strade provinciali, comunali, vicinali o consorziali di uso pubblico, i quali pregiudichino la pulizia ed il decoro della viabilità e la segnaletica, nonché rispettare le distanze previste dal codice civile ed infine mantenere le aree pulite ed in perfetto ordine, attraverso una manutenzione periodica al fine di evitare, anche il possibile rischio di propagazione di incendi.

Gli interventi, come detto, dovranno essere eseguiti entro il mese di giugno, pena una sanzione amministrativa che va da € 159,00 ad € 639,00, mentre il Comune provvederà d’ufficio e tutte spese degli inadempienti, redigendo, una nota delle spese necessarie. L’eventuale inottemperanza, sarà comunicata alla Procura della Repubblica di Ragusa e a vigilare sul rispetto dell'ordinanza saranno Polizia municipale e Forze di pubblica sicurezza.