Parcheggio

Disagi per gli utenti del Maggiore: mancano posti auto

Lo denuncia il consigliere comunale Alessio Ruffino

"Disagi per gli utenti dell'ospedale Maggiore di Modica a causa della mancanza di parcheggi". Ad evidenziarlo è il consigliere comunale, Alesssio Ruffino.

"In questi giorni - commenta Ruffino - ho avuto modo di constatare personalmente la situazione e da cittadino prima e da consigliere comunale poi, non posso che farmi portavoce di numerosi utenti che prima di poter sostare con la propria auto devono girare parecchio alla ricerca di un parcheggio. Auto si trovano parcheggiate sia sulla strada principale, la Via Aldo Moro, sia nel piazzale dell'ex Tribunale che però non ce la fa a contenere le auto di quanti si recano sia in ospedale, sia negli uffici della zona. Inspiegabilmente, ho constatato che il parcheggio laterale del nosocomio, quello dell'ala nuova dell'edificio, da dove si accede al laboratorio analisi è interdetto alla circolazione dei mezzi.

Una situazione precaria sia dal punto di vista logistico che di immagine visto che esistono delle aree colme di spazzatura e di sterpaglie e che gli accessi pedonali presentato terreno disconnesso e mattonelle rotte. Le difficoltà si registrano soprattutto nelle ore mattutine, quando sono tanti gli utenti che accedono al nosocomio provenienti da ogni parte della città e anche dai Comuni limitrofi e non possono passare inosservate alla direzione sanitaria dalla quale ci si aspetta delle spiegazioni e soprattutto delle soluzioni. Sappiamo che in questo momento - conclude Ruffino - si sta lavorando per difendere i diritti del nostro nosocomio e che tante sono le difficoltà che la direzione sanitaria deve affrontare anche per la carenza di organico, ma queste sono emergenze per le quali non si può attendere oltre e per le quali bisogna trovare immediatamente delle soluzioni, non è possibile che una struttura così di fondamentale importanza non abbia dei parcheggi a disposizione e che quelli esistenti vengano chiusi".