Tradizioni

Ragusa, rito delle rose per Santa Rita da Cascia

All'ospedale Civile

Il rito della benedizione delle rose, in onore di Santa Rita da Cascia, di cui oggi ricorre la memoria liturgica, ha visto questa mattina la partecipazione di numerosi fedeli. L’iniziativa, nella cappella dell’ospedale Civile di Ragusa, è stata promossa dall’ufficio diocesano per la Pastorale della salute.

E’ stato il direttore, don Giorgio Occhipinti, a presiedere la funzione religiosa animata, tra gli altri, dagli ospiti e dagli operatori sanitari del Centro diurno Alzheimer. Gli ospiti, con l’aiuto dei volontari, hanno realizzato una splendida immagine decoupage della santa che ha rappresentato il leit motiv della celebrazione odierna. Subito dopo, presso il giardino interno dell’ospedale, si è tenuta la benedizione delle rose attorno alla Madonnina. Al termine, i volontari dell’Avo hanno distribuito le rose benedette ai malati nei vari reparti. “Sono molto contento per la cerimonia di questa mattina – sottolinea don Occhipinti – e, soprattutto, per il grande momento di solidarietà che l’ha caratterizzata.

Il messaggio che ci lancia Santa Rita da Cascia è ancora assolutamente attuale ed era opportuno che potesse essere condiviso da quante più persone. La rosa è il simbolo ritiano per eccellenza perché Rita ha saputo fiorire nonostante le spine che la vita le ha riservato, donando il buon profumo di Cristo e sciogliendo il gelido inverno di tanti cuori”.