Caffè Letterario

Premio di Poesia a Modica, premiati 44 studenti

Ieri sera al teatro Garibaldi

Ieri sera al Teatro Garibaldi di Modica si è tenuta la premiazione dei 44 studenti finalisti della IX Edizione del Premio di Poesia Salvatore Quasimodo “La terra impareggiabile”, organizzato dal Caffè Letterario S. Quasimodo.

E’ stata l’Amministrazione comunale di Modica, rappresentata dal vice sindaco di Modica, Giorgio Linguanti e dall’assessore alla Cultura Orazio Di Giacomo, a dare il benvenuto ai finalisti e alle autorità civili, militari e religiose presenti, mentre il dott. Salvatore Ciarcià e Tonino Cannata hanno portato il saluto della Prefettura di Ragusa e della Fondazione Teatro Garibaldi, sottolineando la valenza educativa del Premio. A condurre la serata è stata la professoressa Antonella Monaca, mentre Domenico Pisana, Presidente del Caffè Quasimodo, ha sottolineato la ratio di fondo di questo Concorso con tre parole chiavi: la memoria, la bellezza, e l’educazione ai valori. Questi i vincitori delle varie Sezioni del Premio: Per la Sezione “Carmelo Assenza” , Scuola primaria , Daria Garufi dell’ Istituto Comprensivo “Capitano Puglisi” di Acate con la poesia “Il Vecchio”; Per la Sezione “Elio Galfo” , Scuola media, Lucia Occhipinti dell’ Istituto Comprensivo “Ciaceri” di Modica con la poesia “Emozioni”; Per la Sezione “Renato Civello” , Scuola media superiore , Diletta Sarcià del Liceo Classico “Galilei-Campailla” di Modica con la poesia “Foglie di vetro”.

Il vincitore del Premio speciale in memoria del magistrato Michele Palazzolo è andato a Ludovica Canto dell’Istituto Comprensivo “Padre Pio” di Ispica per la poesia “La legalità”, mentre il Premio speciale dedicato al giornalista Giorgio Buscema è stato assegnato a Pierfrancesco Cicciarella dell’Istituto “Padre Pio” di Ispica”, per la poesia “U Patri a Culonna”. Alle alunne Aurora Assenza e Sofia Aurnia dell’Istituto Comprensivo “Cap. Puglisi” di Acate sono andati i Premi speciali in memoria di Grazia Minicuccio e dell’insegnante Concetta Nicastro. “ Anche questa IX Edizione, – afferma Domenico Pisana, Presidente del Caffè Letterario Quasimodo” – ha fatto registrare un bella partecipazione; la qualità degli elaborati è stata apprezzabile perché gli studenti si sono calati nei temi loro proposti con un approccio creativo alle loro città in tutte le varie articolazioni: paesaggistiche, barocche, enogastronomiche, religiose, monumentali ed artistiche, nonché sui temi liberi, tra i quali il bullismo a scuola, e su quelli dedicati alle sezioni speciali.

Ringrazio tutti i supporters, aziende, associazioni e privati che hanno patrocinato la dotazione dei premi previsti dal concorso, le autorità e le personalità che hanno premiato i vincitori, nonché le scuole iblee che hanno aderito alla nostra iniziativa”.