Spazio

Una cometa verde si avvicina alla Terra

La seconda del 2017

Johnson C/2015 V2 è il nome della cometa che nella prima settimana di giugno passerà a distanza ravvicinata dalla Terra ovvero a circa 120 milioni di chilometri. Si tratta dell secondo passaggio ravvicinato registrato nel giro di due mesi dopo quello della cometa 41P/Tuttle-Giacobini-Kresak avvenuto ad aprile.

La cometa Johnson C/2015 V2 è già visibile dall'Italia con l'aiuto di un binocolo e appare di un colore verde brillante, quasi fluorescente. Proprio come la 41P/Tuttle-Giacobini-Kresak, la nuova cometa è ricca di molecole di carbonio, che la colorano di verde quando sono illuminate dal Sole. E' stata scoperta nel novembre 2015 dall'astronomo Jess Johnson nell'ambito del programma di ricerca Catalina Sky Survey, che fa capo all'università dell'Arizona. La cometa Johnson C/2015 V2 dopo il passaggio ravvicinato dalla Terra proseguirà la sua corsa verso il Sole e il 12 giugno raggiungerà la minima distanza, di circa 245 milioni di chilometri, dalla nostra stella.

Durante il 'saluto' alla Terra la cometa Johnson continuerà ad essere ben visibile dall'Italia fino a luglio, quando si sposterà nell'emisfero meridionale. Attualmente, ha osservato Masi, la cometa è visibile tra le stelle di due costellazioni tipiche della primavera, Ercole e Boote e al momento della minima distanza dalla Terra sarà vicina alla luminosa stella Arturo. (La cometa Johnson (C/2015 V2) fotografata da Rolando Ligustri (fonte: Rolando Ligustri) 

 
http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1493541247-35-scherma-modica-fine-articolo.jpg