Cronaca

Napoli, infermiere aggredito al Caldarelli

Colpito con un casco al volto

Voleva che l'infermiere fornisse un materasso nuovo alla moglie, ricoverata nel reparto di chirurgia d'urgenza dell'ospedale Cardarelli di Napoli.

E quando l'uomo ha detto che non era possibile, lo ha colpito ripetutamente al volto con un casco. C'è questo dietro quella che il direttore generale dell'ospedale napoletano, Ciro Verdoliva, ha definito "brutale aggressione" subìta dall'operatore sanitario la scorsa notte. L'aggressore, pregiudicato, è stato denunciato in stato di libertà. Al rifiuto dell'infermiere, è scattata la violenta aggressione che ha procurato fratture delle ossa mascellari e non solo; prognosi di 22 giorni per la vittima. Solidarietà è stata espressa dal direttore generale, Ciro Verdoliva. "Episodi come questi sono vergognosi e meritano punizioni esemplari - ha sottolineato - Fortunatamente, l'intervento della nostra sicurezza interna e delle forze dell'ordine ha permesso di bloccare l'aggressione sul nascere e l'identificazione e del soggetto in questione".