Regione siciliana

Palermo, Crocetta: nuova finanziaria

Meno tasse

“Il governo aveva presentato una finanziaria secca - al dicembre 2016 - con 15 articoli. Nel corso del dibattito parlamentare sono arrivate proposte che hanno emendato la manovra, come è previsto dalle regole democratiche. Volevo una finanziaria secca proprio per evitare accuse di elettoralismo.

Consiglierei a Sicindustria di aspettare la pubblicazione della manovra per fare le opportune valutazioni. Comprenderà che per la prima volta dopo anni, non ci sono fondi per gli investimenti che vengono destinati a coprire la spesa corrente. Negli anni passati, circa un miliardo di Fsc veniva utilizzato per coprire quelle spese, mentre quest'anno, tali somme sono dedicate agli investimenti. Le operazioni, come l'acquisizione del patrimonio immobiliare, riducono le obbligazioni verso terzi, l'abbassamento delle tasse porta la Sicilia ad essere la regione italiana dove si pagano meno imposte, abbiamo aumentato la solidarietà, non mi sembra poco.

E' un bilancio vero, triennale, che prevede una vera programmazione”. Lo dichiara il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta, rispondendo a quanto affermato da Sicindustria. 

 
http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1493541247-35-scherma-modica-fine-articolo.jpg