RTL

Pozzallo, regina degli eventi del 1 maggio

Soddisfatto l'assessore al Turismo Giorgio Scarso

Pozzallo si riconferma, in territorio ibleo, regina indiscussa degli eventi legati alla festività del 1 maggio. Anche quest'anno il comune marinaro è stato un punto di riferimento per migliaia di persone che nei tre giorni di manifestazioni si sono riversate in città per assistere ai vari eventi messi in calendario dall'amministrazione comunale.

Piazza delle Rimembranze ha visto la presenza di migliaia di persone già sabato, ma in particolare domenica e lunedì, prima con Angelo Baiguini sul palco e Sautufau DJ set, dalla discoteca nazionale di RTL, e poi con "Precario" con Lello Analfino e i Tinturia. Due eventi, organizzati da Giovanni Gambuzza di G G Entertainment, che hanno trasformato la piazza in una grande arena e grazie ai quali sono stati vissuti piacevolissimi momenti di musica, ma sono anche passati messaggi di sensibilizzazione sociale importantissimi. Gli eventi sono stati inseriti in un progetto interamente finanziato dal Ministero degli Interni che non ha gravato assolutamente sulle casse comunali, grazie ai quali è stata rilanciata anche l'immagine della città, dal punto di vista turistico.

Il risultato si è raggiunto grazie al lavoro portato avanti dagli amministratori che nonostante i difficili momenti economici vissuti in generale da tutti gli enti comunali, sono riusciti ad ottenere dei finanziamenti necessari al rilancio della città. "La presenza dei Tinturia non è stata una scelta casuale, ha evidenziato l'assessore al turismo e alle politiche migratorie Giorgio Scarso, perché si tratta di un gruppo musicale d'impatto sociale e di grande appeal sulle giovani generazioni, tra la musica e le note sono stati infatti anche lanciati messaggi importanti contro la violenza sui bambini e sulle donne, contro le speculazioni che si nascondono a volte dietro l'accoglienza dei migranti, contro l'uso di alcol e droghe". Nel corso degli eventi naturalmente sono stati lanciati messaggi anche sul lavoro e sul grave problema della disoccupazione giovanile. (Nella foto da sx: Baiguini, Scarso e Dj Sautufau)