Tradizioni

La Fanfara dei bersaglieri a Chiaramonte Gulfi

In occasione dei festeggiamenti di Maria di Gulfi

Lunedì 1 maggio, in occasione dei festeggiamenti di Maria Santissima di Gulfi, la giornata dei massari sarà caratterizzata da un evento straordinario, con la presenza dell’associazione nazionale fanfara bersaglieri dell’Etna, sezione di Belpasso. Alle 18,15, la sfilata si muoverà dal corso Umberto in piazza Duomo mentre alle 20,30 ci sarà l’esibizione con carosello e concerto a palco sempre in piazza.

Questi i momenti salienti della giornata di lunedì nell’ambito del novenario che sta animando la Chiesa madre, in onore alla Regina e Patrona di Chiaramonte. Sempre lunedì, alle 11, ci sarà la celebrazione eucaristica presieduta da don Salvatore Azzara. La messa sarà animata dal centro diurno San Giuseppe. Alle 19 la celebrazione eucaristica presieduta dal predicatore padre Giuseppe Difatta, Ofm, mentre i canti saranno animati dalla parrocchia San Nicola. Martedì 2 maggio, invece, solennità liturgica di Maria Santissima di Gulfi: sarà celebrata la giornata sacerdotale e dei forestali. Alle 8 e alle 12 il solenne scampanio in tutte le chiese. Alle 9 la celebrazione eucaristica. Alle 9,30, nella chiesa del Santissimo Salvatore, il raduno del clero diocesano e religioso della diocesi, con la preghiera dell’ora media e la meditazione.

Alle 11 ci sarà la concelebrazione eucaristica presieduta dal vescovo, mons. Carmelo Cuttitta. I canti saranno animati dal coro della Chiesa Madre. Alle 19 la celebrazione eucaristica presieduta dal predicatore, canti sempre animati dal coro della Chiesa Madre. Alle 21 la serata offerta dai forestali. Ieri sera, intanto, grande successo per il concerto inedito tenuto dal corpo bandistico “Alessandro Scarlatti” in onore a Maria Santissima di Gulfi. “La tradizione in musica”, questo il titolo del concerto, è stato un vero e proprio viaggio musicale nell’antico novenario della festa. Sono stati eseguiti brani tra cui le litanie che furono scritte da diversi maestri come Generoso Sansone e Giambattista Nobile. E’ stata eseguita, inoltre, la famosa pagina musicale del maestro Corsini, l’oratorio sacro in tre atti dal nome “La Greca”.

Tutte le composizioni sono state trascritte e arrangiate per banda dal maestro Sebastiano Gurrieri. E’ stato un viaggio musicale molto interessante intervallato dai testi dello storico Giuseppe Cultrera e dalla voce narrante di Vito Cultrera.