Comune

Bilancio partecipativo Ragusa: sorteggiati 80 cittadini

Mercoledì 26 aprile

Nella giornata di mercoledì 26 aprile, si è svolto presso l' Ufficio Elettorale il sorteggio per la nomina degli 80 cittadini che faranno parte del gruppo del Bilancio Partecipativo.

Tale operazioni previste nell'apposito regolamento approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 22 marzo 2016, prevede il coinvolgimento nel processo di partecipazione di quei soggetti interessati alle politiche di bilancio del Comune di Ragusa e nella fattispecie tutte le persone fisiche residenti nel territorio comunale che hanno compiuto almeno il diciottesimo anno di età ed i rappresentanti di associazioni che abbiano sede legale ed operativa nel territorio comunale. Sono stati sorteggiati contestualmente con gli stessi criteri degli 80 componenti, altri 40 cittadini afferenti ad un elenco dal quale attingere in caso di rinuncia da parte di alcuni degli aventi diritto.

Come previsto dall’art. 5 del predetto regolamento è stata rispettata la parità di genere nella percentuale del 50%; sono state inoltre individuate quattro fasce di età che vanno dai 18 ai 25 anni, dai 26 ai 35, dai 36 ai 50 e dai 51 in sù. Ai fini del processo del Bilancio Partecipativo, ai sensi dell’art. 3 del regolamento stesso, il territorio comunale è stato diviso in quattro zone: Ragusa superiore, Ragusa Ibla, San Giacomo e Marina di Ragusa. “Il Bilancio partecipativo – afferma l'assessore alla promozione della democrazia diretta Gianluca Leggio - è uno strumento attraverso il quale i cittadini partecipano alle decisioni che riguardano l’utilizzo e la destinazione delle risorse economiche dell’Ente nelle aree e nei settori nei quali il Comune ha competenza diretta e si propone quale strumento innovativo di stimolo e di partecipazione dei cittadini alla vita politica e amministrativa del proprio territorio”.