Comune

Modica, Maggioranza denuncia ostruzionismo in Consiglio

Limitano lo sviluppo

"E' grave che a causa dell'ostruzionismo, la città di Modica e i suoi cittadini vengano privati di importanti opportunità che ne limitano lo sviluppo".

A denunciarlo sono i Consiglieri di Maggioranza al Comune di Modica, in riferimento ad alcuni atti inviati già qualche settimana fa all'ufficio di Presidenza del Consiglio e che avrebbero dovuto già essere approdati in Consiglio comunale. Nei fatti però questi atti finora sono stati ignorati. Si tratta in particolare di due atti approvati circa un mese fa, dalla Commissione Urbanistica, sulla realizzazione di un parcheggio a Marina di Modica e sulla sistemazione del tratto finale del Polo Commerciale, quello che dalla rotatoria con Via Fosso Tantillo, arriva fino alla rotatoria di Via Sacro Cuore. Due atti importantissimi per la città, soprattutto in vista della stagione estiva ormai alle porte e che erano stati sollecitati al Presidente del Consiglio Comunale, dai Consiglieri comunali di Maggioranza, attraverso una PEC, affinché li inviasse in Consiglio.

Fino ad oggi però, non si sa bene per quale ragione, il Presidente del Consiglio, ha ignorato la richiesta e la sollecitazione, e di fatto i due atti non sono ancora arrivati in Consiglio comunale per essere discussi ed approvati. I Consiglieri denunciano la gravità della situazione e stigmatizzano il comportamento di alcuni partiti d'opposizione che per il solo gusto dell'ostruzionismo, privano la città di atti importanti e fondamentali per il suo sviluppo, penalizzando i cittadini. I Consiglieri evidenziano come, con la stagione estiva alle porte, anche poche settimane di ritardo possano essere determinanti sui tempi di realizzazione dei progetti e per questo anziché fare ostruzionismo, bisognerebbe lavorare speditamente con unico obiettivo: il bene della città.