Pasqua

La Pasqua comisana chiude con l'Ottava

Domenica la risalita dei Santi

Anche quest'anno, seguendo una tradizione che dura da secoli, consolidata sintesi di fede e fol-klore, si avvia alla conclusione la Festa della Pasqua di Comiso, caratterizzata dal suo carattere di unicità nel panorama culturale siciliano.

La grande partecipazione popolare ha fatto da cornice a uno spettacolo di suoni e colori, di entusiasmo religioso e partecipazione emotiva, nel corso di una domenica in cui un'intera comunità ha rinnovato i suoi riti. Grande partecipazione che si è ripetuta durante le varie Paci, simbolo della festa, tra il Cristo Risorto e l'Annunziata, ripetute davanti a ogni chiesa nel corso dell'intera giornata e sottolineate dal canto del Regina Coeli, intonato dei due angeli, Placido Tomasello per la Madonna e Vin-cenzo Zammitto per il Cristo Risorto. L'Ottava, domenica prossima, chiuderà i festeggiamenti con due appuntamenti: il Santo Rosario alle 18:30 e l'ultima Pace alle 19:00, anticipata dal canto del Regina Coeli, intonato in coro da tutti gli angeli che nel passato si sono succeduti sui simulacri, a cui seguirà la risalita dei Santi. Un ringraziamento particolare va rivolto alle Forze dell'ordine, per il lavoro accurato svolto quest'anno e al Sindaco della città per aver messo a disposizione parte della logistica necessaria alla buona riuscita della festa. (Foto di Enzo Giummarra)

 
http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1491050988-24-adamo-auto.gif

http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1491050368-45-inventa.png