Salute

Diabete: si può mangiare la frutta fresca? Lo studio

Ricerca condotta all'Università di Oxford

La frutta fresca potrebbe ridurre le complicanze per chi soffre di diabete. A dirlo è uno studio durato circa sette anni e condotto da alcuni ricercatori l’Università di Oxford che ha visto coinvolto mezzo milione di persone cinesi.

Gli esperti hanno documentato il consumo di frutta fresca del campione e tutti i nuovi casi di diabete registrati nel corso dello studio, nonché la comparsa di complicanze tipiche del diabete per le persone già malate dall’inizio del lavoro. Dai dati raccolti è emerso che per consumi maggiori di frutta fresca si riduce sia il rischio di ammalarsi di diabete, sia il rischio di complicanze per chi è già malato. Si tratta di una scoperta importante perché la frutta, essendo molto zuccherina, è spesso sconsigliata ai diabetici. Questa ricerca mostra invece che gli effetti protettivi del consumo di frutta fresca non sono annullati dal contenuto in zuccheri, probabilmente perché gli zuccheri della frutta (al contrario di quelli di snack, dolci, bibite e cibo spazzatura in generale) sono naturali e quindi sani. 

Naturalmente non tutti i casi di diabete sono uguali e poichè si tratta di uno studio è giusto consultare il proprio medico prima di consumare qualsiasi tipo di frutta.