Arte

La collettiva Oblivion a Comiso

Da Vittoria si sposta a Comiso

Dopo il successo delle scorse settimane all’Antica Centrale Elettrica di Vittoria, la collettiva d’arte contemporanea “Oblivion” si sposta al Teatro Naselli di Comiso, dove resterà fruibile dal 28 aprile al 7 maggio. Organizzata dall’associazione culturale MPGArt di Vittoria e curata da Melissan Gurrieri e Giovanna La Cava, “Oblivion” ha catturato l’attenzione di molti visitatori, grazie ad un linguaggio artistico particolare e diretto alla parte più intima di ciascuno.

L’arte come veicolo espressivo per mettersi in contatto con la sfera privata, attraverso le opere di 38 artisti provenienti da tutto il mondo che danno voce all’oblio e quindi alla memoria interiore. Le espressioni artistiche della pittura, della scultura, della fotografia, della video art e delle installazioni permettono al pubblico della mostra di abbandonarsi allo scorrere dei sentimenti e insieme ad accogliere le emozioni che tale visione e una simile atmosfera suscitano in loro. Così “Oblivion” diventa occasione di rinascita spirituale, oltre che di apprezzamento del bello artistico. Un modo per riallacciarsi anche al contesto locale: un filo di unione tra il fuori e il dentro, l’esteriorità e l’intimità. Ma “Oblivion” abbraccia anche altre forme artistiche, come quelle letterarie: il 30 aprile infatti, alle ore 19.00, durante lo svolgimento della mostra, si terrà la presentazione del libro “Trilogia dell’Altrove” dell’autore Marco Ricca.

Gli artisti che espongono sono Salvo Barone, Arturo Barbante, Sandro Bracchitta, Momò Calascibetta, Carmelo Candiano, Salvo Catania Zingali, Bartolomeo Conciauro, Naire Feo, Sergio Fiorentino, Giovanna Gennaro, Franco Iacono, Paolo Greco, Sebastiano Messina, Fabio Modica, Michele Nigro, Alida Pardo, Giuseppe Pizzenti, Francesco Rinzivillo, Piero Roccasalvo Rub e Giovanni Stella, Anita Le Sech, Ay Bm, Dariusz Romanowski, Fiorenza Gurrieri, Giovanna Giaquinta, Irene Pouliassi, Jason B Bernard, Luca Scarpa, Marco Lando, Margarita Henriksson, Natasha Van Budman, Rebecca Key, Sarbast Ahmad Mustafa, Sara Spizzichino, Sara Vacchi, Simon Kloss, Sthephanie Mercedes e Victor Alaluf.