Tradizioni

Modica si prepara alla Pasqua

Tradizionali iniziative della Madonna Vasa Vasa e San Giorgio

"I centri storici delle nostre città sono i luoghi della memoria e sono spazi indispensabili della vita sociale ed ecclesiale di ogni comunità". Prendendo spunto da questa frase pronunciata da Papa Francesco durante la sua visita a Mirandola, il presidente dell'Ascom di Modica Giorgio Moncada è intervenuto per riflettere sulla opportunità di valorizzare al meglio il centro storico di Modica.

Lo spunto è partito dai due imminenti appuntamenti, tra i più sentiti dai cittadini: la Madonna “Vasa Vasa” ed il co-patrono San Giorgio e ha come obiettivo puntare i riflettori su un percorso di valorizzazione. "Vogliamo contrapporre all'idea di un centro storico "museo" una parte di città viva e capace di raccontare il profumo della nostra storia ai novelli viaggiatori inebriandoli di odori e sapori in un contesto visivo di primissimo livello”, dichiara Moncada che, auspica politiche di ripopolamento della zona. Nel frattempo questa vitalità viene mantenuta, da Modica Alta a Modica Bassa, anche grazie ai numerosi imprenditori del settore commercio e, prima che sia troppo tardi, è opportuno pianificare degli investimenti.

L'Ascom chiede il sostegno delle attività commerciali facendo trovare pronta la città per l’attivazione di un progetto complessivo di accoglienza di turisti e visitatori e si rivolge all'amministrazione e a tutte le forze attive della città come il Consorzio Turistico, il Consorzio del Cioccolato, e alle numerose associazione culturali e a chi ha voglia di scommettersi per trasformare energie singole in energia collettiva. Intanto oggi prende il via il programma della Pasqua modicana. Nella chiesa di Santa Maria di Betlem da oggi sino a sabato, alle 17 ci sarà l’esposizione eucaristica, alle ore 18.45 la benedizione eucaristica, quindi alle ore 19.00 la celebrazione della santa messa con la riflessione del predicatore, il sacerdote Carmelo Salvatore Asero, vicario giudiziale del Tribunale ecclesiastico e rettore del santuario diocesano di Sant’Agata al carcere in Catania.

Tutto ciò prima della domenica delle Palme e della Passione del Signore in programma il 9 aprile. 

 

http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1497633128-3-vitality.gif
http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1495047499-27-winner-modica.gif