Arte

Ragusa, video installazione di Danilo Amione

A palazzo Zacco

Sabato 8 aprile, alle ore 17.30, presso la Civica Raccolta “Carmelo Cappello” di Palazzo Zacco a Ragusa verrà inaugurata la video istallazione “Memories” di Danilo Amione, video maker, critico cinematografico, docente formatore e titolare della cattedra di Storia del Cinema e del Video presso l’Accademia di Belle Arti Mediterranea di Ragusa.

L’evento culturale curato da Andrea Guastella ed organizzato dal Comune di Ragusa e dall’Associazione Aurea Phoenix, riguarderà una selezione di sei cortometraggi: Dentro uno sguardo, Elegia della parola, Fotogrammi, Il silenzio di Michelangelo, Pietas, Toccando il quadro. La mostra resterà aperta fino al 19 aprile e sarà visitabile dal martedì al venerdì, dalle ore 8 alle 14 e dalle 15 alle 19; nelle giornate di sabato gli orari di fruizione dell'evento saranno dalle 9 alle 13 e dalle ore 15 alle 19. Danilo Amione è nato il 24/8/1961 a Ragusa, dove vive e lavora come docente formatore. Critico cinematografico, insegna storia del cinema e del video presso l’Accademia di Belle Arti di Ragusa.

Nel 2013, esordisce nella regia con il cortometraggio “Il silenzio di Michelangelo”, ispirato al cinema di Michelangelo Antonioni, film che si aggiudica il terzo premio della sezione “libera l’idea” al VII Festival internazionale del cortometraggio di Firenze “Mediamix 2013” ed è finalista al Festival internazionale del Cinema di cortometraggio di Erice 2014. Il suo secondo cortometraggio “Pietas”, ispirato alla poetica di Pier Paolo Pasolini, sempre del 2013, è stato finalista al VI Festival Internazionale di cinema e poesia di Modica “Versi di luce 2014” e all’VIII Festival internazionale del cortometraggio di Firenze “Mediamix 2014” aggiudicandosi il terzo premio della sezione “cultura e societa’ ”.

Nel 2014 ha realizzato il corto “Dentro uno sguardo”, ispirato all’intallazione di Peter Greenaway collocata alla Reggia di Venaria di Torino, luogo in cui il film è stato girato. Dello stesso anno è “Toccando il quadro”, corto ispirato all’opera di Felice Casorati “ragazza con scodella”. Il film, girato alla Gam di Torino, dove il quadro è esposto, ha partecipato alla mostra-concorso “Videoart in Sicily” organizzata dal comune di Spadafora (Me) di concerto con l’Unione Europea e la Regione Sicilia. “Fotogrammi”, realizzato nel 2015 e il suo quinto cortometraggio, ispirato all’icona del grande regista e attore statunitense Buster Keaton. Il film e’ stato finalista alla II edizione del Festival internazionale del cortometraggio di Quaglietta (Av) e al IX Festival internazionale del cortometragio di Firenze “Mediamix 2015”, aggiudicandosi il primo premio della sezione “libera creativita’”.

“Elegia della parola”, realizzato nel 2016 è il sesto cortometraggio, ispirato alla poetica dello scrittore comisano Gesualdo Bufalino e dedicato alla scrittura come bene umano da salvaguardare. il film e’ stato acquisito dalla “Fondazione Bufalino” di Comiso. Nel 2017 realizza il mediometraggio “l’immagine sacra- la shoah e la cinematografia”, realizzato su richiesta della Prefettura di Ragusa in occasione della Giornata della Memoria dedicata alle vittime ebraiche della persecuzione nazista.